Wolfsburg - Lione: la finale ai raggi x

Wolfsburg e Lione si preparano alla finale del 26 maggio a Reggio Emilia e cercano di aggiudicarsi il terzo titolo nella competizione.

Wolfsburg e Lione prima della finale del 2013
Wolfsburg e Lione prima della finale del 2013 ©Domenic Aquilina

Wolfsburg e Lione si preparano alla finale di UEFA Women's Champions League del 26 maggio a Reggio Emilia per aggiudicarsi il terzo titolo nella competizione.

Precedenti
• Le squadre si sono affrontate in finale nel 2013 a Stamford Bridge. Il  Wolfsburg, all'esordio, si è imposto 1-0 e ha impedito al Lione di vincere la terza coppa consecutiva, impresa mai riuscita.

• Le tedesche hanno vinto grazie a un calcio di rigore di Martina Müller al 73'.

• Formazioni:
Wolfsburg: Vetterlein; Wensing, Henning, Hartmann, Popp; Blässe, Kessler, Goessling, Müller; Jakabfi (Magull 78'), Pohlers (Omilade 82').
Lione: Bouhaddi; Petit, Georges, Renard, Bompastor; Henry, Necib, Abily (Le Sommer 67'); Thomis, Schelin, Rapinoe (Dickenmann 46', Majri 89').

• Di quel Wolfsburg restano Luisa Wensing, Alexandra Popp, Anna Blässe, Lena Goessling e Zsanett Jakabfi, mentre Lara Dickenmann è arrivata dal Lione nell'estate 2015.

• Di quel Lione rimangono Sarah Bouhaddi, Corine Petit, Wendie Renard, Amandine Henry, Louisa Necib, Camilly Abily, Élodie Thomis, Lotta Schelin, Amel Majri ed Eugénie Le Sommer.

Con la maglia del Turbine Potsdam, Babett Peter e Isabel Kerschowski del Wolfsburg hanno battuto il Lione 7-6 ai rigori dopo uno 0-0 nella finale del 2010, trasformando il proprio tiro dal dischetto. L'anno successivo hanno perso la finale contro il Lione.

Storia della partita
• Il titolo è stato conquistato da cinque squadre tedesche – FFC Frankfurt (2002, 2006, 2008, 2015), Turbine Potsdam (2005, 2010), Duisburg (2009) e Wolfsburg (2013, 2014) – e da una sola rappresentante delle altre nazioni vittoriose: Umeå (Svezia, 2003 e 2004), Lione (Francia, 2011 e 2012) e Arsenal (Inghilterra, 2007).

• Quest'anno si giocherà la nona finale consecutiva (la 13esima in totale) con rappresentanti tedesche.

• Lione o Wolfsburg diventeranno la prima squadra a vincere tre UEFA Women's Champions League dal 2009/10, anno in cui la competizione ha cambiato formato. Inoltre, sono le squadre che si sono aggiudicate più volte il torneo.

• Dal cambio di formato, sei finali su sette hanno visto sfidarsi una squadra francese e una tedesca (in otto finali di Coppa UEFA non era mai successo):

2010: Turbine Potsdam (GER) - Lione (FRA) 0-0, 7-6 rig., Getafe
2011: Lione (FRA) - Turbine Potsdam (GER) 2-0, Fulham
2012: Lione (FRA) - FFC Frankfurt (GER) 2-0, Monaco
2013: Wolfsburg (GER) - Lione (FRA) 1-0, Chelsea
2014: Wolfsburg (GER) - Tyresö (SWE) 4-3, Lisbona
2015: FFC Frankfurt (GER) - Paris Saint-Germain (FRA) 2-1, Berlino
2016: Wolfsburg (GER) - Lione (FRA), Reggio Emilia

• È la sesta finale con rappresentanti francesi, la quinta con il Lione. Battuta dal Potsdam nel 2010, la formazione transalpina ha sconfitto la stessa squadra un anno dopo, ha vinto contro il Francoforte nel 2012 e ha perso contro il Wolfsburg l'anno successivo. L'altra finalista francese è stata il PSG nel 2015.

Luisa Wensing e Alex Popp hanno già vinto con il Wolfsburg
Luisa Wensing e Alex Popp hanno già vinto con il Wolfsburg©Sportsfile

Statistiche squadre
Wolfsburg
• Dickenmann ed Élise Bussaglia sono passate dal Wolfsburg al Lione la scorsa estate. Dickenmann ha giocato al Lione dal 2009 al 2015, vincendo sei campionati e due UEFA Women's Champions League, mentre Bussaglia ha vinto tre campionati.

• Popp, vincitrice del titolo europeo con il Duisburg nel 2009 e con il Wolfsburg nel 2013 e 2014, potrebbe eguagliare il record di quattro titoli delle ex compagne Conny Pohlers e Viola Odebrecht.

• Dickenmann, vincitrice di due finali europee, è a pari merito con tre compagne di Popp nel Wolfsburg del 2013 e 2014: Wensing, Blässe e Goessling. L'allenatore era Ralf Kellermann, che può diventare il primo tecnico a vincere tre volte, mentre Nadine Kessler, che all'inizio di questa stagione militava ancora nel club, si è ritirata per infortunio.

Babett Peter ha battuto il Lione con il Potsdam nel 2010
Babett Peter ha battuto il Lione con il Potsdam nel 2010©Sportsfile

• Le altre ex vincitrici del torneo che oggi militano nel Wolfsburg sono Jakabfi (2013), Almuth Schult (2014), Stephanie Bunte (2014), Nilla Fischer (2014), Verena Faisst (2014), Peter (Potsdam 2010) e Kerschowski (Potsdam 2010).

• Il Wolfsburg, unica squadra ad aver vinto le prime due finali disputate nella competizione, potrebbe aggiudicarsi la terza a Reggio Emilia. Nessun'altra formazione ha mai conquistato il titolo tre volte in quattro anni.

• Synne Jensen e Caroline Graham Hansen (che però salterà la finale per infortunio) possono diventare le prime giocatrici norvegesi a vincere la finale.

• Ewa Pajor può diventare la prima giocatrice polacca a vincere la finale.

• Il Wolfsburg ha giocato la sua prima partita in Italia ai quarti di finale, battendo 3-0 il Brescia dopo la vittoria casalinga della settimana prima con lo stesso punteggio.

Guarda: il Lione vince la finale 2012
Guarda: il Lione vince la finale 2012

Lione
• Il Lione disputa la sua quinta finale ed è a una lunghezza dal record del Francoforte. Se perde eguaglierà il primato negativo dell'Umeå, battuto tre volte in finale.

• Le reduci dalle due finali vinte dal Lione sono Bouhaddi, Petit, Renard, Henry, Necib, Abily, Schelin e Le Sommer.

• Bouhaddi, Petit, Renard, Henry e Necib hanno giocato in tutte e quattro le finali del Lione dal 2010 al 2013.

• Le altre ex vincitrici del Lione sono Élodie Thomis (2011) e Corine Petit (2012).

• Ada Hegerberg ha segnato 12 gol in questa competizione ed è a due lunghezze dal record condiviso da Pohlers (Potsdam, 2004/05), Margrét Lára Vidarsdóttir (Valur Reykjavík, 2008/09) e Célia Šašić (Francoforte, 2014/15).

• Nella semifinale di andata, Abily è diventata la prima giocatrice a collezionare 50 vittorie nelle competizioni UEFA femminili per club, arrivando poi a 51. Nella semifinale di ritorno ha inoltre totalizzato la sua 50esima vittoria.

• Segnando in entrambe le semifinali, Lotta Schelin ha realizzato i gol numero 40 e 41 in Europa con il Lione, eguagliando e quindi scavalcando il record con un solo club detenuto da Nina Burger del Neulengbach. Schelin ha anche superato Hanna Ljungberg come migliore marcatrice svedese nelle competizioni UEFA femminili per club.

• Con il terzo gol contro il PSG nella semifinale di andata, il Lione è diventato la prima squadra a raggiungere 250 marcature nella competizione (il totale è di 255 in 69 incontri, con soli 26 gol subiti).

• Con una vittoria, il Lione arriverebbe a 54 successi in Europa, eguagliando il record del Francoforte.

• La finale sarà la 70esima partita europea del Lione. Solo Arsenal (79) e Frankfurt (78) ne hanno giocate di più.

• Hegerberg potrebbe diventare la prima giocatrice norvegese a vincere la finale della competizione.

• Il Lione è alla quarta partita ufficiale in Italia. Nel 2008/09 ha vinto 5-0 in casa del Verona all'andata dei quarti. Un anno dopo, allo stesso turno, ha perso 1-0 sul campo della Torres dopo aver vinto 3-0 in casa. All'andata dei sedicesimi 2014/15 ha vinto 5-0 a Brescia.

In alto