Le tre finaliste al Best Women's Player in Europe: Amandine Henry

Amandine Henry è una delle tre finaliste per il premio UEFA di Best Women's Player in Europe. UEFA.com vi racconta la sua splendida stagione dopo il secondo posto nella classifica del 2014/15.

Amandine Henry con la coppa della UEFA Women's Champions League
Amandine Henry con la coppa della UEFA Women's Champions League ©Sportsfile

Dopo nove stagioni, Amandine Henry in estate ha lasciato il Lione per trasferirsi agli americani del Portland Thorns. In Francia non solo ha vinto il campionato ogni anno, ma a maggio si è anche aggiudicata il terzo titolo di UEFA Women's Champions League.

L'atletica centrocampista della Francia, che ha aiutato la sua nazione a qualificarsi a UEFA Women's EURO 2017, l'anno scorso è arrivata seconda nell'UEFA Best Women's Player in Europe 2015 alle spalle di Célia Šašić, che si è ritirata, in seguito alla splendida Coppa del Mondo Femminile FIFA. Henry ha mantenuto un'incredibile continuità di rendimento col club e con la nazionale, risultando decisiva nella mediana del campo per il Lyon nonostante alcuni infortuni che ne hanno condizionato la stagione (che continua in NWSL e alle Olimpiadi).

Palmarès: UEFA Women's Champions League, campionato francese, Coppa di Francia

Campionato
Presenze: 13
Gol: 6

UEFA Women's Champions League
Presenze: 5
Gol: 0
Assist: 1

Qualificazioni UEFA Women's EURO 
Presenze: 3
Gol: 0
Assist: 0

L'opinione dei reporter: Paul Saffer, curatore calcio femminile UEFA.com

  • Lo spirito competitivo della Henry e la sua atleticità le hanno consentito di essere il fulcro della squadra sia al Lione che nella nazionale francese.
  • Il suo carisma la rende una leader ideale in campo.
  • Il suo trasferimento al culmine della carriera è considerato un grandissimo colpo per la NWSL americana.
In alto