Gioia svedese, Wolfsburg da record

Passano le svedesi Tyresö e Malmö, le campionesse in carica del Wolfsburg segnano 27 gol in due partite, passa la Torres, niente da fare per il Tavagnacco.

La gioia dello Zurigo
La gioia dello Zurigo ©Pavel Jiřík

Le svedesi del Tyresö FF e del FCR Malmö si qualificano entrambe per gli ottavi di UEFA Women's Champions League, 12 le sfide di ritorno dei sedicesimi disputate mercoledì.

Nuovo record per il VfL Wolfsburg, vittorie per 6-0 sia per Olympique Lyonnais che per 1. FFC Turbine Potsdam. Passa la Torres. Quattro invece le partite in programma giovedì.

Paris Saint-Germain FC - Tyresö FF 0-0 (and. 1-2)

Il Tyresö si rifà per aver perso il campionato svedese contro il Malmö domenica tenendo a bada un avversario pericoloso come il PSG. Poche le occasioni per le francesi, che non riescono a ribaltare la sconfitta per 2-1 dell'andata. Prima dell'intervallo un tiro di Laure Boulleau si stampa sulla traversa dopo una deviazione.

Fortuna Hjørring - UPC Tavagnacco 2-0 (and. 2-3)

La squadra danese era andata sopra di due reti all'andata per poi perdere 3-2, ma questa volta riesce a mantenere i due gol di vantaggio. Prima dell'intervallo va a segno di testa Kur Larsen. All'81' arriva lo splendido raddoppio di Laura Rus. Il Fortuna sfiderà il Tyresö negli ottavi.

Brøndby IF - FC Barcelona 2-2 (and. 0-0)

Il Brøndby, bravo a tenere lo 0-0 all'andata, parte forte e va al tiro con Sanne Troelsgaard dopo 42 secondi. Da una lunga serie di corner arriva poi il gol di Anja Thorsen al 25'. Il Barcellona è però un'altra squadra dopo l'intervallo e segna con Marta Corredera e Jelena Čanković. Il gol della nuova entrata Simone Boye Sørensen in pieno recupero serve a poco alle danesi.

AC Sparta Praha (CZE) - FC Zürich Frauen 1-1 (and. 1-2)

Il Barcellona affronterà lo Zurigo che aumenta il vantaggio dell'andata quando la 18enne Karin Bernet mette in mezzo un gran pallone per la 16enne Mirjine Selimi, il cui colpo di testa manda il pallone sotto l'incrocio. Iva Mocová pareggia al 66' con un tiro dalla distanza e lo Sparta continua a spingere anche in dieci dopo l'espulsione di Tereza Krejčiříková. Lo Zurigo riesce però a tenere.

FFC Turbine Potsdam - MTK Hungária FC 6-0 (and. 5-0)

Il Potsdam, due volte campione, impiega 62 minuti per sbloccare il risultato. Ma dopo il gol di Asano Nagasato, arrivano anche quelli nel giro di tre minuti di Nataša Andonova e Antonia Göransson. Le stesse tre vanno ancora a segno negli ultimi sei minuti.


Olympique Lyonnais - FC Twente 6-0 (and. 4-0)

Il Potsdam affronterà il Lione battuto nella finale del 2010 e vittorioso 12 mesi più tardi sempre contro le tedesche. Le francesi partono senza Lotta Schelin e Megan Rapinoe ma Eugénie Le Sommer e Élodie Thomis scambiano bene mandando in rete Laetitia Tonazzi al 13'. Louisa Nécib raddoppia da 30 metri. Dopo l'intervallo vanno a segno anche Élise Bussaglia e Le Sommer, così come Schelin e Rapinoe, entrate dalla panchina.

VfL Wolfsburg - Pärnu JK 13-0 (and. 14-0)
Le campionesse in carica battono il record di gol in una doppia sfida per le competizioni UEFA. Tripletta per Lyn Meyer e per Conny Pohlers, quest'ultima porta il record di gol nelle competizioni europee, che già deteneva, a quota 48.

FCR Malmö - LSK Kvinner FK 5-0 (and. 3-1)

Fresche campionesse di Svezia, le ragazze del Malmö coronano una grande settimana rifilando cinque reti alla squadra norvegese. Ramona Bachmann gioca alla grande e segna una bella rete. Doppiette per Manon Melis e Anja Mittag, seconda calciatrice a raggiungere quota 40 gol nelle competizioni UEFA per club.



ASD Torres Calcio - FSK St. Pölten-Spratzern 3-1 (and. 2-2)

La Torres spazza via le debuttanti tedesche andando subito in vantaggio con un gran sinistro di Sandy Maendly. Il raddoppio lo firma Patrizia Panico, sul passaggio di Giulia Domenichetti, arrivando a quota 30 reti in Europa. Sandy Iannella entra dalla panchina e firma il tris per le sarde mentre la rete della bandiera per le ospiti la realizza Lisa Makas.

SV Neulengbach - Apollon Limassol LFC 1-1 (and. 2-1)
L’Apollon non riesce a capovolgere il deficit dell’andata, strappando in Austria un pareggio che non basta per superare il turno. Le ospiti sbagliano troppe occasioni e vengono punite nella ripresa da Alexandra Bíróová, in rete al 58’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La formazione cipriota reagisce trovando il gol a 13 minuti dalla conclusione con Sinead Farrelly, ma non è abbastanza per approdare agli ottavi di finale.

Birmingham City LFC - PK-35 Vantaa 1-0 (and. 3-0)
Il Birmingham passa di misura di fronte al proprio pubblico contro la formazione finlandese, travolta 3-0 la scorsa settimana fuori casa. Decide la sfida Chelsea Weston, che al 50’ firma il gol-vittoria.

FK Zorkiy Krasnogorsk - Thór/KA 4-1 (and. 2-1)
Il Birmingham se la vedrà con lo Zorkiy, capace di segnare nel primo tempo tre gol in 12 minuti alle islandesi e di assicurarsi il passaggio del turno. Sblocca il risultato al 22’ Elena Morozova, raddoppia due minuti più tardi Vira Dyatel, Nick Ashley sigla il tris. La capitana Arna Ásgrímsdóttir accorcia il divario nella ripresa ma Mautz risponde prontamente fissando il punteggio sul 4-1 finale.

Le sfide di giovedì
RTP Unia Racibórz (POL) - Konak Belediyesi (TUR) 1-2
Glasgow City LFC (SCO) - R. Standard de Liège (BEL) 2-2
FC Rossiyanka (RUS) -ŽFK Spartak Subotica (SRB) 4-2
Arsenal LFC (ENG) - WFC SSHVSM Kairat (KAZ) 7-1

Ottavi di finale (9/10 e 13/14 novembre)
Barcelona - Zürich
Konak/Unia v Neulengbach
Fortuna - Tyresö
Spartak/Rossiyanka - Torres
Potsdam - Lyon
Zorkiy - Birmingham
Malmö - Wolfsburg
Kairat/Arsenal - Standard/Glasgow

Reporter: Chris Burke, Rasmus Munch, Brian Serup, Ondřej Zlámal, Marc Uhlmann, Sylvain Lartaud, Harry Jurkschat, Ulf Nilsson, Ben Gladwell, Ernst Schneider, Steve Carpenter & Evgen Shuvaev

In alto