UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Calciatrice dell'Anno: Alexia Putellas

L'attaccante di Barcellona e Spagna si è aggiudicata il premio UEFA Women's Player of the Year per il secondo anno consecutivo.

Alexia Putellas
Alexia Putellas UEFA

Alexia Putellas ha vinto il premio UEFA Women's Player of the Year 2021/22.

L'attaccante del Barcellona e della Spagna ha preceduto Beth Mead e Lena Oberdorf, diventando la prima giocatrice a vincere il premio per due anni consecutivi e affiancando Pernille Harder come plurivincitrice. L'esito della votazione è stato annunciato durante il sorteggio della fase a gironi di UEFA Champions League 2022/23 a Istanbul.

Alexia ha dichiarato: "Sono molto felice di vincere questo premio per il secondo anno di fila, soprattutto in questo momento. Purtroppo non sono in grado di fare ciò che amo di più [per un lungo infortunio], quindi tornare qui mi motiva. Il prossimo anno sarà difficile per me, ma voglio tornare a giocare, ad allenarmi e a fare il mio lavoro, che è quello che mi piace di più. Sto lavorando al mio ritorno in campo ogni giorno".

"Il momento più speciale [della scorsa stagione] sono state senza dubbio le due partite al Camp Nou. Vorrei cogliere l'occasione per ringraziare il mio club. Sono riuscita a realizzare un sogno per tutti i Culés, cioè giocare in un Camp Nou tutto esaurito".

"Il mio ruolo [nella promozione del calcio femminile] è lo stesso della mia squadra. Vorrei ringraziare tutte le compagne, lo staff tecnico e chi lavora dietro quinte nel mio club e in nazionale. Non ho dubbi che tutti loro mi permettono di continuare a crescere e imparare ogni giorno. È anche grazie a loro che sto ricevendo questo premio, quindi vorrei dedicarlo a tutte queste persone".

Alexia Putellas con il premio UEFA Women's Player of the Year
Alexia Putellas con il premio UEFA Women's Player of the Year

La classifica completa

1 Alexia Putellas (Barcelona/Spagna) – 97 punti
2 Beth Mead (Arsenal/Inghilterra) – 84 punti
3 Lena Oberdorf (Wolfsburg/Germania) – 47 punti
4 Alex Popp (Wolfsburg/Germania) – 35 punti
5 Aitana Bonmatí (Barcelona/Spagna) – 25 punti
6 Keira Walsh (Manchester City/Inghilterra) – 18 punti
7 Leah Williamson (Arsenal/Inghilterra) – 17 punti
8= Ada Hegerberg (Lyon/Norvegia) – 12 punti
8= Wendie Renard (Lyon/Francia) – 12 punti
10 Lina Magull (Bayern München/Germania) – 10 punti
11 Delphine Cascarino (Lyon/Francia) – 9 punti
12= Amandine Henry (Lyon) – 8 punti
12= Mapi León (Barcelona/Spagna) – 8 punti
14 Tabea Wassmuth (Wolfsburg/Germania) – 6 punti
15= Mary Earps (Manchester United/Inghilterra) – 5 punti
15= Selma Bacha (Lyon/Francia) – 5 punti
17= Sakina Karchaoui (Paris Saint-Germain/Francia) – 4 punti
17= Marie-Antoinette Katoto (Paris Saint-Germain/Francia) – 4 punti
19 Merle Frohms (Eintracht Frankfurt, ora Wolfsburg/Germania) – 2 punti
20 Fridolina Rolfö (Barcelona/Svezia) – 1 punto
21= Christiane Endler (Lyon/Cile)
21= Marina Hegering (Bayern München, ora Wolfsburg/Germania)

Perché ha vinto Alexia?

Vincitrice di questo premio nella scorsa stagione, Alexia ha vissuto un'altra grande stagione col Barcellona. Con 34 gol ha stabilito il proprio record personale di gol stagionali a livello di club, e la sua squadra ha vinto tutti i trofei a livello nazionale in Spagna arrivando in finale di UEFA Women's Champions League per la seconda edizione consecutiva.

Il Barcellona ha perso 3-1 contro il Lyon a Torino, ma la consolazione di Alexia è stata quella di finire come capocannoniere del torneo con 11 gol e di essere nominata Calciatrice della Stagione. I gol sono fioccati anche con la Spagna con la quale ha segnato otto gol in 12 partite, diventando anche la prima donna a raggiungere le 100 presenze con la propria nazionale.

L'infortunio al crociato anteriore alla vigilia di UEFA Women's EURO 2022 è stato un duro colpo per la Spagna e per il Barcellona che probabilmente dovrà rinunciare ad Alexia per la maggior parte della prossima stagione, se non per tutta.

Tutti gli 11 gol di Alexia Putellas nella UEFA Women's Champions League 2021/22

Il 2021/22 in numeri

Bilancio stagionale
Secondo posto UEFA Women's Champions League, Calciatrice della Stagione e miglior marcatrice del torneo, vincitrice campionato spagnolo e vincitrice Coppa di Spagna.

UEFA Women's Champions League
Presenze: 10
Gol: 11
Assist: 2
Premi Player of the Match: 3

Campionato
Presenze: 26
Gol: 18
Assist: 16

La prestazione migliore

Barcellona - Wolfsburg 5-1
Tutte le calciatrici del Barcellona hanno disputato una grandissima partita nell'andata della semifinale di UEFA Women's Champions League davanti a 91.648 spettatori (record mondiale) al Camp Nou, ma Alexia è stata la migliore tra le migliori trascinando il Barça, che era già sopra di quattro gol dopo soli 38 minuti, con una doppietta.

Highlights Women's Champions League: Barcelona - Wolfsburg 5-1 

Cos' è il premio UEFA Women's Player of the Year?

Per questo premio, le giocatrici che militano in Europa, indipendentemente dalla loro nazionalità, sono state giudicate in base alle loro prestazioni durante l'intera stagione in tutte le competizioni - sia nazionali che internazionali - a livello di club o di squadra nazionale.

Come sono state selezionate le giocatrici?

Il gruppo di studio tecnico UEFA ha selezionato una rosa iniziale di 22 giocatrici.

Le prime tre classificate sono state votate da una giuria composta dai seguenti membri:

• Gli allenatori dei 16 club che hanno partecipato alla fase a gironi della UEFA Women's Champions League 2021/22

• Gli allenatori delle 16 squadre che hanno partecipato a UEFA Women's EURO 2022

• Un gruppo di giornalisti selezionati dall'European Sports Media (ESM)

I membri della giuria hanno scelto le loro tre migliori giocatrici: la prima ha ricevuto cinque punti, la seconda tre e la terza uno. Gli allenatori non potevano votare giocatrici della propria squadra.

Albo d'oro

2022: Alexia Putellas (Barcelona/Spagna)
2021: Alexia Putellas (Barcelona/Spagna)
2020: Pernille Harder (Wolfsburg/Danimarca)
2019: Lucy Bronze (Lyon/Inghilterra)
2018: Pernille Harder (Wolfsburg/Danimarca)
2017: Lieke Martens (Linköping/Paesi Bassi)
2016: Ada Hegerberg (Lyon/Norvegia)
2015: Célia Šašić (Frankfurt/Germania)
2014: Nadine Kessler (Wolfsburg/Germania)
2013: Nadine Angerer (Frankfurt/Germania)