Verso la finale: Wolfsburg

Il Wolfsburg ha conquistato la seconda UEFA Women's Champions League in altrettante partecipazioni al torneo e il tecnico Ralf Kellermann ha ripercorso il cammino della sua squadra insieme a UEFA.com.

Verso la finale: Wolfsburg
©UEFA.com

Sedicesimi di finale: Pärnu JK 14-0 (t), 13-0 (c), comp. 27-0
Voglio sottolineare come in questa stagione la qualità delle avversarie sia cresciuto, ma al primo turno abbiamo ottenuto un 27-0 quindi il livello non era propriamente da Champions League level.

Ottavi di finale: FCR Malmö 2-1 (t), 3-1 (c), comp. 5-2
Quella contro il Malmö è stata una specie di semifinale anticipata, Abbiamo vinto una delle partite con due gol di scarto, ma avremmo potuto perderla con lo stesso passivo. Il Malmö disputò davvero una grande gara, mentre per noi fu importante dimostrare, soprattutto nella sfida di ritorno, come la nostra qualità risultasse decisiva contro avversarie di alto livello.

Quarti di finale: FC Barcelona 3-0 (c), 2-0 (t), comp. 5-0
Nella gara di andata li abbiamo aggrediti subito, impedendo loro di sfruttare il tiki-taka.

Semifinali: 1. FFC Turbine Potsdam 0-0 (t), 4-2 (c), comp. 4-2
La velocità e l'intensità di questa semifinale rappresentano uno spot ideale per il calcio femminile. Disputammo la sfida di ritorno alla [VfL Wolfsburg] Arena davanti a 10.000 spettatori e il modo in cui entrambe le squadre hanno approcciato la sfida è davvero una bella pubblicità per il calcio femminile. E' stata una vera sfida di Champions League, una semifinale di alto livello.

Finale: Tyresö FF 4-3 (Lisbona)
Nel primo tempo non abbiamo dimostrato ciò di cui eravamo capaci, il Tyresö ha mostrato ottime qualità ed eccellenti individualità. Nel primo tempo non abbiamo giocato nel modo che volevamo ma alla fine ce l'abbiamo fatta!

Il cammino nel suo complesso
L'anno scorso era tutto nuovo per il club. Non dico per tutte le giocatrici, perché alcune di loro avevano già fatto bene nel torneo con altre squadre. Questo dimostra come la concentrazione e la determinazione siano state fondamentali. Quell'esperienza contro le favorite del torneo [l'Olympique Lyonnais], il successo e il trofeo alzato al cielo hanno spinto la squadra a cercare di rivivere ancora quelle emozioni ancora una volta. Abbiamo lavorato duramente, tutti, dalle giocatrici allo staff, e non potrò mai esprimere abbastanza gratitudine nei loro confronti. 

Ralf Kellermann ha parlato con Markus Juchem

In alto