L'Arsenal si gode il successo sulla Torres

Il nuovo tecnico delle londinesi Shelley Kerr ha elogiato la squadra dopo il successo 3-1 nell'andata dei quarti, mentre Manuela Tesse ha ribadito che la Torres cercherà di ribaltare il parziale nella sfida di ritorno.

L'Arsenal si gode il successo sulla Torres
©UEFA.com

Il nuovo tecnico dell'Arsenal LFC Shelley Kerr ha definito le sue giocatrici "un esemplare gruppo di professioniste" dopo il successo 3-1 sull'ASD Torres CF nella gara di andata dei quarti di finale di UEFA Women's Champions League.

Kelly Smith ha aperto le marcature prima di infortunarsi, quindi è arrivato il raddoppio di Jordan Nobbs, che due settimane fa aveva segnato il suo primo gol con l'Inghilterra nel successo 4-2 contro l'Italia. Dopo il tris di Kim Little, la Torres è riuscita ad accorciare le distanze e il tecnico Manuela Tesse si è detta fiduciosa in vista del ritorno di mercoledì prossimo.

Shelley Kerr, allenatore Arsenal
E' stata una sfida elettrizzante e siamo soddisfatti per la vittoria, anche se sarebbe stato meglio non subire gol. L'Arsenal può contare su un esemplare gruppo di professioniste e a questi livelli è fondamentale. La squadra è stata davvero fantastica.

Le ragazze hanno rispettato le consegne in maniera perfetta. Il fatto che quasi tutte militino in nazionale è positivo, perché questo le ha abituate a farsi trovare sempre pronte quando affrontano avversarie di alto livello.

Kelly [Smith] ha dato il suo contributo nei primi 30 minuti ed è stata fantastica. Era il capitano e ha diretto benissimo il centrocampo, la sua assenza potrebbe pesare al ritorno. E' una grande calciatrice, ma abbiamo reagito bene al suo infortunio, perché abbiamo una squadra ricca di talento.

Jordan Nobbs, centrocampista Arsenal
Aver segnato tre gol è positivo, peccato per quello subito, ma un successo del genere in casa è un buon viatico in vista della sfida di ritorno. Sono molto felice di aver dato il mio contributo.

Sapevamo che ci saremmo trovare di fronte un'ottima avversaria, ma siamo partite molto bene e anche se non giocavamo da qualche tempo siamo state all'altezza. l fatto che molte di noi avessero preso parte alla Coppa Cipro con la nazionale ci ha aiutate. Non sappiamo ancora nulla delle condizioni di Kelly [Smith], ma spero che recupererà per la gara di ritorno perché è uno dei nostri punti fermi.

Manuela Tesse, allenatore Torres
Sono soddisfatta della prestazione. Tatticamente abbiamo disputato un ottimo primo tempo ed è un peccato aver subito il primo gol su palla inattiva, perché significa che i nostri schemi difensivi non hanno funzionato. Nella ripresa abbiamo subito subito il raddoppio e questo ci ha tagliato le gambe, ma abbiamo saputo reagire, e dopo il 3-0 siamo riusciti a segnare un gol fondamentale per tenere vive le nostre speranze.

Il gol segnato è fondamentale perché l'Arsenal dovrà venire in casa nostra e sudarsi la vittoria, come ha fatto stasera. Sono felice per la crescita del calcio femminile italiano; oggi abbiamo giocato a viso apero, non badando solo a difendere, e questa è la soddisfazione più grande. Entro due o tre anni vedremo molte squadre italiane a livello delle migliori d'Europa. Noi sardi, del resto, non molliamo mai.

Patrizia Panico, attaccante Torres
Sapevamo che l'Arsenal era forte a centrocampo e veloce sugli esterni. Eravamo preparate, ma abbiamo commesso troppi errori in difesa e siamo state punite. Il gol segnato ci dà un po' di speranza; sappiamo che sarà dura, ma proveremo a giocarci il tutto per tutto in casa.

Paradossalmente, abbiamo giocato meglio dopo il 3-0 che prima. Abbiamo meno esperienza dell'Arsenal, che ha giocato una finale di Champions League, e forse ci siamo lasciate intimorire un po'. Dovremo affrontare la gara di ritorno con un approccio differente, rischiando di più. L'Arsenal è devastante quando attacca, dovremo essere noi a mettere le nostre avversarie sulla difensiva.

In alto