Torres beffata ai supplementari, Potsdam avanti

Le campionesse in carica dell'1. FFC Turbine Potsdam, oltre a Olympique Lyonnais, FCR 2001 Duisburg, Zvezda-2005, Linköpings FC e FCF Juvisy Essonne raggiungono i quarti di finale: le sarde sfiorano l'impresa.

Torres beffata ai supplementari, Potsdam avanti
Torres beffata ai supplementari, Potsdam avanti ©1. FFC Turbine Potsdam

Le campionesse in carica dell'1. FFC Turbine Potsdam, oltre a Olympique Lyonnais, FCR 2001 Duisburg, Zvezda-2005, Linköpings FC e FCF Juvisy Essonne raggiungono i quarti di finale della UEFA Women's Champions League.

Gli ultimi due posti per il sorteggio del 19 novembre verranno assegnati giovedì, quando l'Arsenal LFC cercherà di rimontare la sconfitta per 2-0 dell'andata contro il Rayo Vallecano de Madrid e l'Everton di difendere il successo per 4-1 contro il Brøndby IF.

Fortuna Hjørring - FCR 2001 Duisburg 0-3 (and. 2-4)
Dopo una buona prestazione in Germania, il Fortuna va sotto al 32' con Stefanie Weichelt che insacca la punizione di Femke Maes. Weichelt raddoppia in apertura di ripresa mentre Mandy Islacker firma il tris a un minuto dalla fine.

SV Neulengbach - 1. FFC Turbine Potsdam 0-9 (and. 0-7)
Sei giocatrici diverse vanno a bersaglio per la squadra tedesca. Yuki Nagasato segna una tripletta nella ripresa, mentre Fatmire Bajramaj aveva segnato una doppietta nel giro di tre minuti nel primo tempo, secondo gol direttamente da corner. A segno anche Inka Wesely, Jennifer Zietz, Anja Mittag e Marie-Louise Bagehorn.

Olympique Lyonnais - FC Rossiyanka 5-0 (and. 6-1)
La finalista della scorsa stagione ottiene un'altra vittoria facile contro le campionesse di Russia. Eugénie Le Sommer sblocca su rigore nel primo tempo. Nella ripresa arrivano l'autogol di Anna Kozhnikova e le reti di Sonia Bompastor, Lara Dickenmann e Sandrine Brétigny.

Zvezda-2005 - Røa IL 4-0 (and. 1-1)
Lo Zvezda si vendica dell'eliminazione della scorsa stagione contro il Røa nella stessa fase vincendo comodamente a Perm. Dopo l 1-1 dell'andata, Dyatel sblocca al 24' su passaggio di Apanaschenko. Maria Ruiz, Apanaschenko e Maria Dyachkova vanno ancora a segno nella ripresa.

AC Sparta Praha - Linköpings FC 0-1 (and. 0-2)
Il Linköping continua a sperare di emulare l'Umeå IK e portare il titolo europeo in Svezia. Lo Sparta schiera in porta la 15enne Barbora Majerová, che ha ricevuto il permesso di giocare dalla UEFA per l’assenza per infortunio di quattro altri portieri. La partita si decide al 63' quando Asllani insacca una punizione di Fors.

FCF Juvisy Essonne - Torres 2-2 dts (and. 2-1)
Dopo il successo per 2-1 in Italia, le francesi vanno in gol con Laëtitia Tonazzi in apertura. Nella ripresa le sarde ribaltano il risultato con Sandy Iannella e Silvia Fuselli, portando la sfida ai supplementari. Ancora Tonazzi, però, fa gioire il Juvisy.

In alto