Il sito ufficiale del calcio europeo

Pari in Lituania, l'Italia vola all'Europeo

Pubblicato: Martedì, 11 ottobre 2016, 9.17CET
Lituania-Italia 0-0
A Kaunas gli Azzurrini conquistano il pareggio che serviva, chiudono al primo posto il Gruppo 2 e timbrano il pass per la Polonia: nel finale traversa di Morosini.
Pari in Lituania, l'Italia vola all'Europeo
La gioia dell'Italia, che con il pareggio in Lituania ha conquistato la qualificazione alla fase finale del Campionato Europeo UEFA Under 21 ©Getty Images

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Ultimo aggiornamento: 30/11/2017 14:51 CET
SSI Err
Pubblicato: Martedì, 11 ottobre 2016, 9.17CET

Pari in Lituania, l'Italia vola all'Europeo

Lituania-Italia 0-0
A Kaunas gli Azzurrini conquistano il pareggio che serviva, chiudono al primo posto il Gruppo 2 e timbrano il pass per la Polonia: nel finale traversa di Morosini.

  • L'Italia pareggia in Lituania e conquista la qualificazione alla fase finale, che si giocherà dal 16 al 30 giugno in Polonia
  • Gli Azzurrini chiudono al primo posto imbattuti il Gruppo 2, con sette vittorie e tre pareggi
  • Le parate di Švedkauskas, portiere protagonista in Lega Pro con la Lupa Roma, negano il successo alla squadra di Di Biagio, che nel recupero colpisce una traversa con Morosini
  • La Serbia, vittoriosa sulla Slovenia, chiude al secondo posto il girone e dovrà giocare gli spareggi: sorteggio il 14 ottobre, partite il 7 e 15 novembre
  • La fase finale del 2017 avrà per la prima volta 12 squadre, dopo che dal 2000 in avanti le squadre a competere erano sempre state otto

L’Italia supera anche l’esame Lituania e si qualifica per la fase finale del Campionato Europeo UEFA Under 21. A Kaunas gli Azzurrini conquistano il pareggio che serviva e chiudono al primo posto il Gruppo 2, tenendo a distanza la Serbia: finisce 0-0, risultato che frutta il pass per la Polonia alla squadra di Luigi Di Biagio.

"Non giocheremo per il pareggio, sarebbe un errore gravissimo”, aveva detto alla vigilia della sfida del Dariaus ir Girėno stadionas il tecnico degli Azzurrini. Alla fine, invece, è arrivato proprio un punto, malgrado la superiorità dell’Italia sia stata evidente, con 17 tiri complessivi e una traversa centrata in pieno recupero da Leonardo Morosini. Punto che consente all’Italia di vincere imbattuta il suo girone, con sette vittorie e tre pareggi, e conquistare con merito la qualificazione per Polonia 2017.

Il primo acuto è dei padroni di casa, Gratas Sirgėdas ha uno spunto interessante e prova la conclusione dal limite: Alessio Cragno controlla che il pallone sfili a lato. Gli Azzurrini, orfani della stella Domenico Berardi, reagiscono con un colpo di testa di Federico Di Francesco sul cross dalla destra di Danilo Cataldi, ma l’attaccante del Bologna manda alto.

Cragno è di nuovo attento nell’uscita sul traversone di Manfredas Ruzgis, al 17’ la nazionale di Di Biagio ha una grandissima opportunità per sbloccare il risultato. Cataldi prova lo schema su punizione e pesca Di Francesco, il numero 11 calcia praticamente a colpo sicuro ma Tomas Švedkauskas - portiere della Lupa Roma in prestito dalla Roma - è bravissimo a salvare la sua porta.

L’estremo difensore dei padroni di casa si oppone anche al tentativo da posizione defilata di Marco Benassi, il capitano, ci prova anche Antonio Barreca ma il difensore del Torino manda altissimo. Cragno fa sempre buona guardia sulla punizione messa in mezzo da Sirgėdas, ma sugli scudi c’è di nuovo Švedkauskas, che vola a deviare il sinistro sotto l’incrocio di Federico Ricci.

L’Italia parte all’attacco anche nella ripresa, ma il colpo di testa in tuffo di Di Francesco termina sul fondo. Trascorrono dieci minuti e Di Biagio decide il primo cambio: esce Lorenzo Rosseti, entra Andrea Petagna. L’attaccante dell’Atalanta ha subito un’ottima occasione, su un’azione rocambolesca il tocco di testa di Mattia Caldara libera il suo destro al volo che però finisce a lato.

Gli Azzurrini insistono, Benassi prova un tiro dalla distanza che termina ancora alto. Al 73’ gli Azzurrini hanno un’altra colossale chance, Andrea Conti vince un contrasto e calcia in diagonale, ma il pallone finisce fuori di pochissimo senza che a nessuno riesca la correzione sul secondo palo.

Di Biagio getta nella mischia anche Morosini, che prende il posto di Di Francesco. Cragno esce sicuro sulla punizione di Sirgėdas, Luca Mazzitelli prende il posto di Alberto Grassi prima che nel finale l’Italia confezioni l’occasione migliore del match: Morosini svetta bene sul cross dalla sinistra, ma il giocatore del Brescia centra la traversa. Poco male, lo 0-0 porta gli Azzurrini in Polonia: il fischio finale scatena la loro gioia.

Ultimo aggiornamento: 14/03/17 13.08CET

http://it.uefa.com/under21/season=2017/matches/round=2000649/match=2016146/postmatch/report/index.html#pari+lituania+litalia+vola+alleuropeo