Il sito ufficiale del calcio europeo

Italia padrona in Slovenia

Pubblicato: Giovedì, 8 ottobre 2015, 18.48CET
Slovenia-Italia 0-3
Grande prova degli Azzurrini, che battono ancora la nazionale di Gliha e restano a punteggio pieno nel Gruppo 2: Monachello (doppietta) e Benassi fanno felice Di Biagio.
Italia padrona in Slovenia
La gioia di Marco Benassi e dei giocatori dell'Italia, che hanno vinto 3-0 in Slovenia ©Getty Images

Classifiche

SSI Err
Pubblicato: Giovedì, 8 ottobre 2015, 18.48CET

Italia padrona in Slovenia

Slovenia-Italia 0-3
Grande prova degli Azzurrini, che battono ancora la nazionale di Gliha e restano a punteggio pieno nel Gruppo 2: Monachello (doppietta) e Benassi fanno felice Di Biagio.

  • L'Italia batte ancora la Slovenia, già sconfitta 1-0 a Reggio Emilia lo scorso 8 settembre, e resta a punteggio pieno nel Gruppo 2 di qualificazione al Campionato Europeo UEFA Under 21
  • Dopo diverse occasioni, gli Azzurrini sbloccano il risultato nella ripresa con Gaetano Monachello
  • L'attaccante dell'Atalanta, entrato nella ripresa al posto di Federico Bernardeschi, si ripete a sei minuti dalla fine 
  • Prima del fischio finale, arriva anche il tris del capitano, Marco Benassi
  • Prossime partite: Italia-Repubblica d'Irlanda (13 ottobre)

Due su due, ancora contro la Slovenia. L’Italia sbanca il campo della nazionale di Primož Gliha, già battuta lo scorso 8 settembre a Reggio Emilia, e resta a punteggio pieno nel Gruppo 2 di qualificazione al Campionato Europeo UEFA Under 21: sono la doppietta di Gaetano Monachello e il guizzo di capitan Marco Benassi a decidere la sfida dell’ŠRC Bonifika di Koper.

Un successo meritato quello degli Azzurrini di Luigi Di Biagio, che dopo aver più volte sfiorato il vantaggio lo hanno trovato nella ripresa con l’attaccante dell’Atalanta BC, in campo da pochi minuti al posto di Federico Bernardeschi. Lo stesso numero 18 ha trovato il raddoppio con una conclusione da fuori, prima del tris del centrocampista del Torino FC. Una prova di forza, quella dell’Italia, che martedì sfiderà la Repubblica d’Irlanda al “Romeo Menti” di Vicenza.

L’Italia, disegnata da Di Biagio con un 4-3-3 con Bernardeschi, Alberto Cerri e Kingsley Boateng a formare il reparto offensivo, si affaccia dalle parti di Grega Sorčan dopo quattro minuti: la conclusione di Danilo Cataldi è debole e il portiere dell’ND Gorica controlla senza problemi. Si fa notare anche Luka Zahovič, figlio della leggenda slovena Zlatko, ma il suo sinistro termina a lato non di molto.  

Gli Azzurrini, comunque, tengono bene il campo e quando attaccano mettono in soggezione i padroni di casa. Ci prova da fuori Rolando Mandragora, senza fortuna, ancora più pericolosa la chance che capita nei minuti successivi a Bernardeschi: lo schema su punizione libera l’attaccante dell’ACF Fiorentina, che calcia in diagonale di sinistro ma trova la risposta di Sorčan.

La Slovenia ci prova ancora con Zahovič, liberato dalla percussione di Andraž Šporar: provvidenziale, per la nazionale di Di Biagio, la chiusura di Daniele Rugani. L’Italia risponde con la conclusione di testa in avvitamento di Cerri sul cross di Nicola Murru, ma Sorčan è attento e alza sopra la traversa.

Nella parte finale del primo tempo sale in cattedra Boateng. L’attaccante dell’AS Bari prima prova senza fortuna l’acrobazia sul cross di Murru, poi va via con un mix di forza e velocità ma calcia alto. Un’altra conclusione di Bernardeschi non inquadra lo specchio della porta avversaria, prima dell’intervallo è bravo Alessio Cragno sul tiro-cross di Šporar.

Nessun cambio nella ripresa, che si apre con una chance per la nazionale di Primož Gliha: il destro dalla distanza di Domen Črnigoj, talento 19enne del FC Lugano, mette i brividi agli Azzurrini. Che però potrebbero colpire poco dopo con Boateng, servito alla perfezione dal capitano Marco Benassi: Sorčan è ancora una volta provvidenziale. Il portiere della Slovenia dice di no a Bernardeschi, poi Benassi non pesca per poco il jolly con una bella conclusione a giro.

Finisce la partita dell’attaccante della Fiorentina, che un po’ a sorpresa lascia il posto a Monachello. La mossa che si rivelerà decisiva. Il giocatore dell’Atlanta BC prima si divora un gol da due passi calciando addosso a Sorčan, ma al 71’ è decisivo: la coordinazione con il sinistro sul cross di Benassi è perfetta, stavolta il portiere sloveno non è perfetto e il pallone rotola in fondo al sacco.

Cragno è provvidenziale con una parata in tuffo su Leo Štulac, anche lui in campo a inizio ripresa, ma a sei minuti dalla fine l’Italia chiude la partita. Il gol lo firma ancora Monachello, che con un gran sinistro dal limite non dà scampo al portiere avversario. A completare la festa ci pensa Benassi, il capitano, che aggancia alla grande in area e supera Sorčan. Per gli Azzurrini di Di Biagio una partita da incorniciare.

Ultimo aggiornamento: 14/03/17 13.04CET

http://it.uefa.com/under21/season=2017/matches/round=2000649/match=2016144/postmatch/report/index.html#italia+padrona+slovenia