Il sito ufficiale del calcio europeo

Parigini gol, l'Italia vince ancora

Pubblicato: Martedì, 13 ottobre 2015, 18.20CET
Italia-Repubblica d'Irlanda 1-0
Gli Azzurrini giocano in dieci gli ultimi 20' per l'espulsione di Bernardeschi, ma battono di misura l'Irlanda e restano a punteggo pieno: decide l'attaccante del Perugia.
Parigini gol, l'Italia vince ancora
Federico Bernardeschi (Italy) & () ©Getty Images

Classifiche

SSI Err
Pubblicato: Martedì, 13 ottobre 2015, 18.20CET

Parigini gol, l'Italia vince ancora

Italia-Repubblica d'Irlanda 1-0
Gli Azzurrini giocano in dieci gli ultimi 20' per l'espulsione di Bernardeschi, ma battono di misura l'Irlanda e restano a punteggo pieno: decide l'attaccante del Perugia.

  • L'Italia batte anche la Repubblica d'Irlanda e resta a punteggio pieno nel Gruppo 2 di qualificazione al Campionato Europeo UEFA Under 21
  • Gli Azzurrini si aggiudicano la sfida del Romeo Menti di Vicenza grazie a un gol di Vittorio Parigini, in campo nella ripresa al posto di Alberto Cerri
  • La squadra di Luigi Di Biagio gioca gli ultimi venti minuti in inferiorità numerica per l'espulsione di Federico Bernardeschi 
  • L'Italia non ha subìto reti nelle prime tre partite del girone di qualificazione, l'Irlanda ha invece rimediato la prima sconfitta dopo tre successi
  • Prossime partite: Serbia-Italia, Lituania-Repubblica d'Irlanda (13 novembre)

L’Italia continua a collezionare vittorie nel girone di qualificazione al Campionato Europeo UEFA Under 21. Al Romeo Menti di Vicenza, gli Azzurrini superano 1-0 la Repubblica d’Irlanda - fino a questo pomeriggio a punteggio pieno - e la agganciano in classifica con una partita in meno: è un gol di Vittorio Parigini nella ripresa a decidere la sfida.

La squadra di Luigi Di Biagio raccoglie dunque il terzo successo su altrettante partite e resta a punteggio pieno nel Gruppo 2, mantenendo la sua porta inviolata e malgrado l’espulsione al 70’ di Federico Bernardeschi. Ancora una volta decisive le mosse del tecnico degli Azzurrini, bravo a inserire dalla panchina il match-winner: in Slovenia era stato Gaetano Monachello a conquistare la copertina, questa volta è toccato all’attaccante classe 1996.
    
In apertura Alberto Cerri manca, di testa, l’appuntamento con il lancio di Danilo Cataldi, ma a salire sugli scudi è il portiere degli Azzurrini Alessio Cragno, che si oppone con bravura alla conclusione a giro di Jack Byrne. E’ altrettanto reattivo il collega Danny Rogers, che afferra il pallone dopo l’intervento di Darragh Lenihan, il capitano, su Kingsley Boateng,lanciato da Bernardeschi.

A nove minuti dalla fine del primo tempo il numero 1 dell’Italia deve uscire sul cross di  Sean Kavanagh e si scontra sullo slancio con Alessio Romagnoli, ma riesce comunque a evitare guai peggiori. Si va all’intervallo, comunque, con le squadre ancora bloccate sullo 0-0.

La squadra di Di Biagio inizia la ripresa con un po’ di foga, che porta alle ammonizioni di Nicola Murru e Bernardeschi. Poi Boateng prova ancora a inserirsi sulla punizione scodellata da Cataldi, ma Rogers è pronto all’uscita e lo anticipa. Al 57’ l’Italia va vicinissima al vantaggio. Boateng, sempre lui, è bravo a intercettare il pallone e serve Bernardeschi, ma l’attaccante dell’ACF Fiorentina spara a lato in diagonale.

Al 61’ entra Parigini ed esce Cerri, una mossa che si rivelerà decisiva. Trascorrono infatti cinque minuti e l’attaccante dell’AC Perugia Calcio (in prestito dal Torino FC) raccoglie l’assist d’oro di Bernardeschi e batte Rodgers, firmando l’1-0 per i padroni di casa.

L’Italia però è un po’ ingenua e a 20 minuti dalla fine resta in inferiorità numerica per l’espulsione proprio di Bernardeschi, che allontana il pallone per guadagnare qualche secondo e rimedia il secondo giallo. L’Irlanda potrebbe subito approfittarne con Kavanagh, ma il destro del giocatore del Fulham FC termina a lato di un soffio con Cragno impietrito.

Di Biagio regala l’esordio in nazionale Under 21 a Davide Calabria, che prende il posto del sempre attivo Boateng. La nazionale guidata da Noel King insiste, Callum O'Dowda e Dylan Connolly sfiorano il pareggio ma la porta dell’Italia, che sfiora il raddoppio in ripartenza con Rolando Mandragora, resta inviolata per la terza partita consecutiva. Gli Azzurrini, in inferiorità numerica per venti minuti, incamerano un’altra preziosa vittoria.

Luigi Di Biagio, allenatore Italia
E’ un risultato importante, importantissimo, anche se il gioco lo è stato un po’ meno. Abbiamo comunque dimostrato carattere e orgoglio. E’ vero, abbiamo sofferto tantissimo e messo tanto sacrificio: a volte non è sufficiente, oggi sì. Dobbiamo essere soddisfatti perché abbiamo dato risposte importanti.
Mi aspettavo una partita del genere, una battaglia. C’è da dire anche che il campo era in condizioni difficili, ma alla fine il risultato è stato positivo.
Bernardeschi? Mi dicono che è stato ammonito per la seconda volta perché ha allontanato il pallone e ha perso tempo: devo rivederla, ma comunque dobbiamo stare più attenti.
Non abbiamo ancora subito reti? Quando, senza fare nomi, hai elementi del calibro che conosciamo, tutto diventa più facile. Un passo alla volta comunque, oggi era importante ma per la Serbia dovremo crescere: lo stiamo già facendo, ma dobbiamo giocare un po’ meglio.

Ultimo aggiornamento: 14/03/17 13.04CET

http://it.uefa.com/under21/season=2017/matches/round=2000649/match=2016135/postmatch/report/index.html#parigini+litalia+vince+ancora