Il sito ufficiale del calcio europeo

Una vittoria che fa male a Di Biagio

Pubblicato: Mercoledì, 24 giugno 2015, 23.49CET
"Sono orgoglioso dei miei ragazzi ma c'è ovviamente grande delusione", commenta il Ct azzurro dopo la vittoria amara contro l'Inghilterra; Gareth Southgate non ci sta: "Troppe occasioni fallite".
di Simon Hart e Alessandro Massimo
da Ander Stadium
Una vittoria che fa male a Di Biagio
Italia e Inghilterra salutano la competizione ©Getty Images

Statistiche partite

InghilterraItalia

Gol segnati1
 
3
Tiri totali20
 
11
in porta4
 
4
fuori11
 
6
Bloccati5
 
1
sui legni0
 
0
Calci d'angolo7
 
4
Fuorigioco1
 
2
Cartellini gialli1
 
1
Cartellini rossi0
 
0
Falli commessi11
 
12
Falli subiti12
 
11

Classifiche

Legenda:

G: Giocate   
P.ti: Punti   
Ultimo aggiornamento: 30/11/2017 14:54 CET
Pubblicato: Mercoledì, 24 giugno 2015, 23.49CET

Una vittoria che fa male a Di Biagio

"Sono orgoglioso dei miei ragazzi ma c'è ovviamente grande delusione", commenta il Ct azzurro dopo la vittoria amara contro l'Inghilterra; Gareth Southgate non ci sta: "Troppe occasioni fallite".

Luigi Di Biagio, Ct Italia
Sono orgoglioso dei miei ragazzi e di quello che hanno fatto. Non sempre partire bene è decisivo ma effettivamente sarebbe stato importante vincere la prima partita. Sull'1-0 per il Portogallo ero al settimo cielo, poi c'è stata la disperazione di tutti i ragazzi perchè un sogno così non capita di viverlo tutti i giorni.

Si viene giudicati sempre dai risultati. So dove abbiamo portato questi ragazzi, e vederne quattro o cinque pronti per la nazionale maggiore sarà un importante obiettivo. C'è ovviamente grande amarezza per non andare a Rio. Ma non ci dobbiamo dimenticare da dove siamo partiti; dalla partita contro il Belgio a Rieti abbiamo mostrato una notevole crescita.

Considerando il bienno, dal mio punto di vista il risultato è positivo. E' normale che non andando a Rio non posso essere contento né io, né la federazione, né i tifosi italiani. Nei prossimi giorni valuterò con calma quello che potrà essere il mio futuro. Sarà importante capire le motivazioni e la voglia di andare avanti insieme da parte di tutti. C'è sempre da fare meglio, posso rimproverarmi qualcosa sicuramente, ma devo dire che i ragazzi sono stati fantastici.

Gareth Southgate, Ct Inghilterra
Due minuti di follia in termini difensivi ci sono costati la partita ma è la dura realtà di questi tornei. L'esperienza è stata importante per i nostri giocatori più giovani anche se non siamo riusciti ad arrivare in semifinale. 

Non sarebbe giusto dare la colpa ai singoli. Siamo andati spesso vicini al gol e il loro portiere ha fatto delle grandi parate. In un'altra serata avremmo forse segnato tre o quattro reti ma questa volta il punteggio è stato completamente differente.

C'è una sottile differenza tra le squadre in questa competizione ma sono i dettagli e la concentrazione a essere determinanti. Tutti commettono errori in fase difensiva ma questa sera siamo stati puniti. Quello che abbiamo in questi due anni ha fatto crescere la squadra, soprattutto nello stile di gioco. 

Daniele Rugani, difensore Italia
C'è rammarico e tristezza perchè fa male uscire avendo giocato una partita del genere. Abbiamo davvero dato tutto. Dopo la prima partita ci siamo uniti tutti insieme, abbiamo dato dimostrazione di essere un gruppo di grandi uomini. Peccato non essere stati ripagati degli sforzi fatti, ma non possiamo che accettare il verdetto.

Dalla prima partita siamo cresciuti dal punto di vista della mentalità, ci siamo stretti l'uno con l'altro. Questa è stata l'ennesima dimostrazione che siamo un grande gruppo. E' una lezione di vita, si impara anche anche dalle cose negative e dalle sconfitte.

Jack Butland, capitano Inghilterra
Non importa solo il modo in cui si gioca, conta anche capitalizzare le occasioni. E' inaccettabile prendere due gol in questo modo. Dovevamo essere più cinici davanti e fare meglio dietro. La qualificazione era nelle nostre mani ma non abbiamo giocato bene. 

Marco Benassi, centrocampista Italia (migliore in campo)
Anche oggi abbiamo fatto una grande prestazione ma non è bastato. Quello che dovevamo fare l'abbiamo fatto, quindi lasciamo la Repubblica ceca senza rammarichi. C'è dispiacere soprattutto perchè non abbiamo mai smesso di crederci. E' stato molto importante per me questo Europeo, mi ha aiutato a crescere giocando contro squadre internazionali molto forti.

Non siamo partiti bene contro la Svezia, ma ci siamo riscattati giocando una grande partita contro il Portogallo; e oggi ci siamo ripetuti. Peccato per il risultato dell'altra partita.

Ultimo aggiornamento: 25/06/15 9.21CET

http://it.uefa.com/under21/season=2015/matches/round=2000408/match=2015378/postmatch/quotes/index.html#orgoglio+rammarico