Il sito ufficiale del calcio europeo

Thiago super, Spagna sul tetto d'Europa

Pubblicato: Martedì, 18 giugno 2013, 16.28CET
Italia - Spagna 2-4
La tripletta nel primo tempo di Thiago Alcántara trascina la Spagna al quarto trionfo a livello di Under 21, il secondo consecutivo.
di Alessandro Massimo
da Teddy Stadium

rate galleryrate photo
1/0
counter
  • loading...

Statistiche partite

ItaliaSpagna

Gol segnati2
 
4
Tiri nello specchio3
 
9
Tiri fuori6
 
5
Calci d'angolo4
 
3
Falli commessi19
 
12
Cartellini gialli4
 
3
Cartellini rossi0
 
0

Classifiche

Partite

18 giugno 2013

Winner Semi-final 1Winner Semi-final 118:00Winner Semi-final 2Winner Semi-final 2
Pubblicato: Martedì, 18 giugno 2013, 16.28CET

Thiago super, Spagna sul tetto d'Europa

Italia - Spagna 2-4
La tripletta nel primo tempo di Thiago Alcántara trascina la Spagna al quarto trionfo a livello di Under 21, il secondo consecutivo.

La tripletta di Thiago Alcántara e il gol su rigore di Isco nella ripresa trascinano sul tetto d’Europa la Spagna, che bissa il trionfo dell’edizione del 2011 e conquista il quarto titolo della sua storia. Al Teddy Stadium di Gersulamme la Rojita travolge l'Italia con un netto 4-2. 

Non è bastato il cuore agli Azzurrini per imporsi su una Spagna a tratti stratosferica. Imbattuta da 25 partite competitive, la Rojita passa in vantaggio con l'ispiratissimo Thiago, ma l'Italia risponde a tono dopo soli quattro minuti con Ciro Immobile. Solo un'illusione perchè il gioiello dell'FC Barcelona ne fa altri due prima del 45' e nella ripresa ci pensa Isco a calare il poker. L'ultimo acuto della gara è di Fabio Borini.

Devis Mangia non dà spazio a novità e riconferma gli stessi undici che hanno steso l’Olanda in semifinale, mentre Julen Lopetegui scommette su Álvaro Morata, quattro gol in quattro partite e miglior marcatore del torneo, al centro dell’attacco al posto di Rodrigo.

La Spagna parte con disinvoltura ed eleganza e il solito tiki-taki ipnotizza gli Azzurrini. Passano solo 6', infatti, e l’incontenibile Morata sfonda sulla fascia sinistra servendo un cross al bacio per Thiago Alcántara. Per il capitano de la Rojita, lasciato troppo solo in mezzo all’area, è un gioco da ragazzi appoggiare di testa in rete.

La gioia spagnola dura poco. Il lancio dalle retrovie di Matteo Bianchetti pesca Ciro Immobile, cinico a freddare David de Gea con un dolce pallonetto. La Spagna fa la partita, macina gioco e sfiora il vantaggio in due occasioni, prima con Morata al 16’, poi con Koke, che di tacco non sorprende Francesco Bardi. Gli Azzurrini riprovano ad alzare la voce al 25’ con Alessandro Florenzi, fermato solo da un miracoloso intervento del portiere del Manchester United FC.

I ragazzi di Julen Lopetegui sono micidiali e Thiago Alcántara colpisce altre due volte. Al 31’ sfrutta un ingenuità di Vasco Regini e Luca Caldirola, addomestica con delicatezza il pallone con il petto e trafigge Bardi, mentre al 37’ trasforma magistralmente un calcio di rigore, dopo il fallo di Giulio Donati su Cristian Tello.

Il primo tempo si chiude sul 3-1, la squadra di Mangia cerca di ridurre lo svantaggio ma va più vicina la Spagna al quarto gol. A parte qualche rara scorribanda azzurra, la ripresa è ancora in mano alla squadra di Lopetegui che preme incessantemente e cala il poker al 66’ con Isco su rigore, dopo l'atterramento di Regini su Martín Montoya.

L'Italia ha comunque il merito di non mollare mai anche contro un avversario straripante. L'ultimo acuto è sui piedi di Fabio Borini che all'80' accorcia le distanze dopo un preciso uno-due con Insigne. Si chiude qui l'avventura dei ragazzi di Devis Mangia. Gli Azzurrini escono sconfitti ma con la testa alta dall'Europeo in Israele.

Ultimo aggiornamento: 22/06/13 1.00CET

http://it.uefa.com/under21/season=2013/matches/round=2000191/match=2010959/postmatch/report/index.html#thiago+super+spagna+tetto+deuropa

Formazioni

Italia

Italia

Spagna

Spagna

1
BardiFrancesco Bardi (PO)
1
De GeaDavid de Gea (PO)
2
DonatiGiulio Donati
2
MontoyaMartín Montoya
4
VerrattiMarco Verratti
Yellow Card18
Substitution76
3
IllarramendiAsier Illarramendi
6
CaldirolaLuca Caldirola (C)
Yellow Card71
5
BartraMarc Bartra
7
FlorenziAlessandro Florenzi
Substitution58
6
Iñigo MartínezIñigo Martínez
Yellow Card47
9
ImmobileCiro Immobile
Goal10
Substitution58
8
KokeKoke
Yellow Card12
Substitution86
10
InsigneLorenzo Insigne
10
Thiago AlcántaraThiago Alcántara (C)
Goal6
Goal31
Goal38
13
BianchettiMatteo Bianchetti
11
TelloCristian Tello
Yellow Card27
Substitution71
19
ReginiVasco Regini
Yellow Card65
12
MorataÁlvaro Morata
Substitution80
20
BoriniFabio Borini
Goal80
18
MorenoAlberto Moreno
21
RossiFausto Rossi
22
IscoIsco
Goal66

sostituti

22
LealiNicola Leali (PO)
13
MariñoDiego Mariño (PO)
12
ColombiSimone Colombi (PO)
23
RoblesJoel Robles (PO)
3
BiraghiCristiano Biraghi
4
NachoNacho
5
CapuanoMarco Capuano
9
RodrigoRodrigo
Substitution80
8
MarroneLuca Marrone
14
CamachoIgnacio Camacho
Substitution86
11
GabbiadiniManolo Gabbiadini
Substitution58
15
Marc MuniesaMarc Muniesa
14
DestroMattia Destro
16
ÁlvaroÁlvaro
15
SansoneNicola Sansone
17
SarabiaPablo Sarabia
16
BertolacciAndrea Bertolacci
19
MuniainIker Muniain
Substitution71
17
PaloschiAlberto Paloschi
20
CarvajalDani Carvajal
18
SaponaraRiccardo Saponara
Substitution58
21
VázquezÁlvaro Vázquez
23
CrimiMarco Crimi
Substitution76
Yellow Card78

Allenatore

Devis Mangia (ITA) Julen Lopetegui (ESP)

Arbitro

Matej Jug (SVN)

Assistenti

Roland Brandner (AUT), Vencel Tóth (HUN)

Quarto arbitro

Ivan Bebek (CRO)

Assistenti arbitrali aggiunti

Halis Özkahya (TUR), Ivan Kružliak (SVK)

Legenda:

  • RetiReti
  • AutogolAutogol
  • RigoriRigori
  • Rigori sbagliatiRigori sbagliati
  • reds_cardCartellini rossi
  • yellow_cardsCartellini gialli
  • yellow_red_cardsDoppia ammonizione
  • SostituzioneSostituzione