Il sito ufficiale del calcio europeo

Gli Azzurrini tornano a ruggire

Pubblicato: Mercoledì, 18 novembre 2009, 0.45CET
Lussemburgo – Italia 0-4
Dopo il pareggio contro la Bosnia e la sconfitta contro l’Ungheria, l’Italia rifila un poker al Lussemburgo e torna a sperare nella qualificazione: a segno Barillà (doppietta), Soriano e Marilungo.
Gli Azzurrini tornano a ruggire
Antonino Barilla (Italy) ©Getty Images
Pubblicato: Mercoledì, 18 novembre 2009, 0.45CET

Gli Azzurrini tornano a ruggire

Lussemburgo – Italia 0-4
Dopo il pareggio contro la Bosnia e la sconfitta contro l’Ungheria, l’Italia rifila un poker al Lussemburgo e torna a sperare nella qualificazione: a segno Barillà (doppietta), Soriano e Marilungo.

Torna al successo l’Italia Under 21. Dopo il pareggio contro la Bosnia-Erzegovina e il ko in Ungheria, gli Azzurrini passano 4-0 in trasferta contro Lussemburgo grazie alla doppietta di Antonino Barillà e ai gol di Roberto Soriano e Guido Marilungo. Tre punti che consentono alla nazionale di Pierluigi Casiraghi di poter sperare ancora nella qualificazione ai Campionati Europei UEFA Under 21.

Ripresa devastante
Malgrado un buon avvio, l’Italia ha dovuto aspettare 37 minuti per sbloccare il risultato allo stadio Josy Barthel: è stato Barillà, servito alla perfezione dal capitano Lorenzo De Silvestri, a trovare l’1-0. Forti del vantaggio, gli Azzurrini sono entrati in campo nella ripresa più tranquilli e hanno colpito altre tre volte, con Soriano, ancora Barillà e Marilungo. Con questo risultato consolidano il terzo posto nel gruppo 4 e si portano a -6 dal Galles capolista, con lo stesso numero di partite.

Fiducia a Okaka
Senza lo squalificato Mario Balotelli, Casiraghi sceglie Stefano Okaka Chuka e Fabio Borini per il reparto offensivo, dando fiducia dal primo minuto a Francesco Bolzoni, Lorenzo Ariaudo e Barillà. Il Lussemburgo risponde con un 4-2-3-1 con Naby Twimumu terminale offensivo.

Assalti iniziali
Consapevole di essere costretta a vincere, l’Italia parte subito all’attacco e costruisce tre ottime occasioni, con Ezequiel Matias Schelotto e due volte con Okaka. Ma la mira o l’eccessiva lentezza nella conclusione negano sempre la gioia del gol agli Azzurrini. Prima della mezzora ci si mette anche la sfortuna, visto che Casiraghi è costretto a sostituire per infortunio Luca Marrone: al suo posto entra Soriano.

Barillà sblocca
Al 36’ brivido per Casiraghi, visto che Twimumu si presenta solo a tu per tu con Vito Mannone: l’attaccante del Lussemburgo “buca” però clamorosamente il pallone. E sul ribaltamento di fronte l’Italia passa: De Silvestri serve un perfetto assist per Barillà che di destro non lascia scampo a Yann Hell.

Formalità
La ripresa è poco più di un allenamento, anche se Obinze Angelo Ogbonna è costretto a un salvataggio sulla linea. Dopo il gol annullato a Okaka per fuori gioco, il raddoppio arriva al 68’ per merito di Soriano, che scarica sotto la traversa da distanza ravvicinata dopo una respinta di Michel Kettenmeyer su tiro a botta sicura di Borini. Barillà con un pallonetto realizza la doppietta personale, poi Marilungo – in campo da appena cinque minuti – firma il poker.

Ultimo aggiornamento: 27/03/13 4.49CET

http://it.uefa.com/under21/season=2011/matches/round=2000006/match=2000094/postmatch/report/index.html#gli+azzurrini+tornano+ruggire