Lennartsson orgoglioso dei suoi

Il Ct svedese ha ammirato l'atteggiamento offensivo della sua squadra con la Serbia. La sconfitta per 3-1 delude invece Krčmarević che vede nei problemi in difesa la causa del risultato negativo.

Marcus Berg (Svezia)
Marcus Berg (Svezia) ©Getty Images

Il Ct della Svezia Jörgen Lennartsson ha ammirato l'atteggiamento offensivo della sua squadra contro la Serbia. La sconfitta per 3-1 delude invece il tecnico serbo Slobodan Krčmarević che vede nei problemi della difesa nel primo tempo la causa del risultato negativo.

Jörgen Lennartsson, Ct della Svezia
Sono orgoglioso della prestazione dei miei giocatori – l'atteggiamento, in particolare, che ci ha permesso di prendere subito l'iniziativa. Pensavamo che il modo giusto per affrontre la Serbia fosse attaccare con molti giocatori e difendere con attenzione. E' quello che abbiamo fatto. E' stato decisivo il modo in cui abbiamo reagito al 2-1 – abbiamo trovato subito il 3-1. Tutti i giocatori hanno fatto bene, ma in particolare [il terzino sinistro] Emil Johansson dell'Hammarby che ha avuto a che fare con Zoran Tošić del Manchester United. Abbamo pensato che la partita fosse comunque aperta fino a dieci minuti dal termine. Penseremo alla semifinale con l'Inghilterra dopo che ci saremo fatti una doccia e messo qualcosa nello stomaco. 

Slobodan Krčmarević, Ct della Serbia 
Siamo delusi dal risultato e dispiaciuti di essere fuori da questa competizione. Abbiamo fatto male nel primo tempo e abbiamo concesso troppo facilmente il primo gol - era la loro prima occasione e hanno segnato subito. Diverse cose successe nel primo tempo hanno influenzato negativamente i miei giocatori e abbiamo perso qualcosa. Ma dopo che loro hanno segnato la seconda rete abbiamo trovato la forza di reagire e abbiamo accorciato le distanze - poi però abbiamo subito preso un altro gol. Sono particolarmente deluso dai miei difensori, specialmente perché avevamo giocato due splendide gare contro l'Italia e la Bielorussia [senza subire reti].

In alto