Felicità e commozione per i campioni

Euforia per il titolo europeo Under 21 conquistato a mani basse contro l’Inghilterra, ma anche un filo di tristezza per la conclusione di un torneo da incorniciare nelle file della Germania.

©Getty Images

C’è addirittura un filo di tristezza in Sebastian Boenisch per la “fine del torneo” dopo il 4-0 con cui la Germania ha battuto l’Inghilterra, laureandosi campione d’Europa Under 21.

Gruppo di amici
Il 22enne difensore, che quest’anno ha perso la finale di Coppa UEFA con il Werder Bremen, è felice per l’esperienza in Svezia culminata con il successo nella finale di Malmo. "È incredibile l’intesa e la compattezza raggiunta da questa squadra in così poco tempo. È un peccato che il torneo sia già finito”.

Vittoria meritata
Le proporzioni della vittoria della squadra di Horst Hrubesch hanno sorpreso Boenisch. "Ci aspettavamo una gara molto difficile, contro una squadra temibile sui calci piazzati. Siamo molto felici di aver vinto con un punteggio così ampio, ma ci saremmo accontentati di vincere 1-0. L’importante era conquistare il trofeo, ci siamo riusciti e con pieno merito”.

Euforia negli spogliatoi
Boenisch ha quindi confidato di aver parlato al telefono con l’allenatore della sua squadra di club e con i familiari subito dopo il fischio finale. Impegnato a festeggiare negli spogliatoi, il difensore centrale Benedikt Höwedes ha dichiarato: "Siamo felicissimi di aver battuto 4-0 l’Inghilterra. Adesso dobbiamo calmarci e goderci questa vittoria”.

'Torneo molto importante'
Difficile che i tedeschi ci siano riusciti lunedì sera. L’ultima parola è andata a Gonzalo Castro, autore del primo gol. "Vincere un titolo così importante è un’emozione indescrivibile. Il torneo era molto reclamizzato e gli stadi pieni. I gol e lo spettacolo della finale ha esaltato il pubblico. Anche noi siamo molto felici e orgogliosi”.

In alto