La Spagna prova a restare in corsa

Gli iberici devono battere con un ampio margine la Finlandia e sperare che la Germania perda contro l’Inghilterra per accedere alle semifinali dell’Europeo Under 21 in Svezia.

©Sportsfile

Nelle prossime ore migliaia di appassionati di musica rock lasceranno Goteborg dopo aver assistito domenica all’atteso concerto degli AC/DC. A fare le valige c’è anche la Finlandia Under 21, mentre la Spagna farà il possibile per prolungare la permanenza in Svezia. 

Più fortuna sotto porta
Tuttavia, le possibilità che la Spagna soffi il secondo posto del Gruppo B alla Germania sono esigue. Gli iberici devono infatti battere con quattro gol di scarto una formazione mai affrontata a questo livello e sperare che la Germania perda contro la capolista Inghilterra. Ma il tecnico della Spagna Juan Ramón López Caro non getta la spugna. "Ci serve un favore dell’Inghilterra per sperare, ma noi dobbiamo restare concentrati sulla nostra partita. Finora siamo stati sfortunati sotto porta, spero che ci rifaremo contro la Finlandia".

Novità nella Finlandia
Per la Finlandia, già eliminata dopo le sconfitte contro Inghilterra e Germania, quest’ultima partita è l’occasione per uscire a testa alta dal torneo, ma anche per prendere le misure a un avversario che ritroverà nelle qualificazioni del 2011. "Per quella sfida cambieranno naturalmente diversi elementi, ma è importante sul piano psicologico far vedere ai giocatori e ai tifosi che possiamo battere la Spagna", ha dichiarato il Ct Kanerva. Uno dei quattro elementi che potrà disputare la prossima fase finale in Danimarca è il portiere Jukka Lehtovaara, che giocherà titolare al posto di Anssi Jaakkola. Una maglia da titolare potrebbero riceverla anche Joona Toivio, Teemu Pukki (Sevilla FC) e Jukka Raitala.

Prudenza
Per López Caro non cambia però la sostanza. "La forza della Finlandia risiede nel collettivo – ha spiegato l’ex tecnico del Real Madrid CF -. Dobbiamo evitare di attaccare in maniera scriteriata, ma credere nel nostro solito gioco e sfruttare tutto il campo". All’orizzonte si prospetta una gara d’attesa, alla luce delle analoghe raccomandazioni di Kanerva alla "pazienza". "Dobbiamo fare attenzione a non farci infilare in contropiede, anche se mi aspetto una Spagna molto più offensiva del solito in quanto ha bisogno di segnare molti gol".

Cambio della guardia
Le vie intorno allo stadio Gamla Ullevi brulicano di ragazzi con maglie nere, capelli lunghi e piercing tintinnanti, traccia del passaggio degli AC/DC. Ma sulla città di Goteborg sono pronti a calare oggi 8.000 sostenitori finlandesi, decisi a spingere la propria squadra alla prima vittoria nel torneo continentale d’esordio.

In alto