In sei sul filo di lana

E' rimasta una partita della fase a gironi e sei squadre su otto sono in attesa di conoscere il loro destino. Finlandia fuori, Inghilterra in semifinale. All'Italia basta un pari, ma qualificazione possibile anche in caso di sconfitta.

©Getty Images

E' rimasta una sola partita della fase a gironi e sei squadre su otto sono in attesa di conoscere il loro destino. Solo la Finlandia è già fuori, mentre solo l'Inghilterra è già sicura di un posto nelle migliori quattro.

Gruppo A
Italia (4 punti):
La squadra di Pierluigi Casiraghi si qualifica con una vittoria o un pareggio contro la Bielurussia ma potrebbe anche passare perdendo con meno di tre gol di scarto in caso di pareggio tra Serbia e Svezia.
Svezia (3 punti): I padroni di casa hanno bisogno di un punto contro la Serbia per arrivare alla semifinale. Con una sconfitta sarebbero sicuramente fuori.
Serbia (2 punti): La Serbia deve solo vincere per qualificarsi.
Bielorussia (un punto): Battendo l'Italia sarebbe qualificata in caso di successo di Svezia o Serbia. In caso di pareggio nell'altra partita la Bielorussia avrebbe bisogno di una vittoria con tre gol di scarto.

Gruppo B
Inghilterra (sei punti): Già sicura della qualificazione, la squadra di Stuart Pearce finirebbe in testa al girone con una vittoria o un pareggio.
Germania (quattro punti): Un pareggio basta per la qualificazione. In caso di sconfitta, i tedeschi passano se la Spagna non batte la Finlandia o la batte senza rimediare alla differenza reti con i tedeschi. I caso di arrivo a pari punti, differenza reti e gol segnati, la Spagna passerebbe per il miglior coefficiente UEFA.
Spagna (un punto): Serve una vittoria e un successo dell'Inghilterra contro la Germania con risultati che insieme cancellino la migliore differenza reti attuale dei tedeschi.
Finlandia (zero punti): La squadra di Markku Kanerva giocherà solo per l'orgoglio contro la Spagna

In alto