Belgio-Italia: la vigilia

Di Biagio in conferenza: "Crederci è obbligatorio, abbiamo tutte le possibilità farcela". Kean: "Noi siamo motivati al 100%, siamo sicuri che daremo il massimo".

©Getty Images

L’Italia cerca i tre punti - e possibilmente tanti gol, anche se il Ct Di Biagio non lo dice - contro un Belgio già eliminato nell’ultima sfida del Gruppo A a Reggio Emilia. Vincere l'imperativo: ma visto che tre punti potrebbero anche non bastare, allora meglio cercare di segnare tanto per avere più possibilità di finire almeno come migliore seconda

L'opinione dei reporter: Paolo Menicucci
Una vittoria tutta carattere e determinazione contro la Spagna. Una sconfitta bruciante - soprattutto per le tante occasioni sprecate - contro la Polonia. Cinica alla prima, sprecona alla seconda. Adesso l'Italia non può più sbagliare. Come dice Di Biagio, aspettarsi 'regali' dal Belgio sarebbe da ingenui. L'Italia dovrà puntare su qualità - vista a sprazzi nelle prime due partite - e motivazioni per cercare di entrare tra le migliori quattro.

Luigi Di Biagio, allenatore Italia
Crederci è obbligatorio, abbiamo tutte le possibilità farcela. Siamo già ripartiti, non possiamo cancellare tutto quello che è successo ma dobbiamo pensare alla prossima partita. Il Belgio è una grandissima squadra che stranamente ha zero punti e non ci regalerà niente.

Credo che contro la Polonia abbiamo creato tanto, adesso dobbiamo migliorare sotto porta e cercare di sfruttare le occasioni che creiamo, non il gioco. Ho passato tante situazioni come queste in carriera, e vedo una squadra che vorrebbe giocare già oggi, non domani. E questo a me basta. Tanti parlano di goleade, ma noi dobbiamo pensare a vincere, anche 1-0. Il livello di questo torneo è altissimo.

Moise Kean, attaccante Italia
Noi siamo 100% motivati, siamo sicuri che daremo il massimo. Le partite europee con la Juve mi hanno aiutato molto per affrontare sfide come queste. Domani sarà emozionante, siamo motivati e pronti ad affrontare questa partite nel modo giusto. Sicuramente è una delle partite più importanti della mia carriera, speriamo di vincere e andare in semifinale. 

Johan Walem, Ct Belgio
L’Italia ha ragione ad avere grandi ambizioni, avrebbe tutto per vincere questo torneo. Le squadre che abbiamo affrontato ci hanno messo in difficoltà. Quando prendi gol contro la Polonia poi è difficile perché si chiude davvero bene, mentre la Spagna ci ha segnato nel finale. Poi si può vincere o perdere.

Contro l’Italia dovremmo stare  attenti alla velocità di Zaniolo, Kean e Cutrone. I ragazzi a questo livello devono capire che il margine di errore è minimo. Chiesa ha una marcia in più. Ma l’Italia ne ha 3-4 di giocatori di Serie A. Negli ultimi anni l'Italia ha fatto grandi passi avanti, sia la Nazionale A che l'Under 21. Ci sono tecnica, grinta, qualità individuale, movimenti.

Contro l'Italia dobbiamo essere corti e aggredire. Dobbiamo stare attenti alla velocità degli attaccanti italiani. L'Italia ha degli schemi di gioco ben precisi. Sta a me far capire ai miei calciatori cosa devono fare

Siebe Schrijvers, capitano Belgio
"Il nostro tecnico [Walem] è molto appassionato, grintoso, vuole tanto da noi. Ma se dai tanto a lui, ricevi tanto. Abbiamo un grande rapporto, tra lui e la squadra e tra lui e me, che sono il capitano. E' un peccato non aver ottenuto i punti che meritavamo, soprattutto nella seconda partita avremmo meritato. E' stato un onore affrontare la Spagna, e sarà un onore affrontare l'Italia"

Chiesa sarà ancora grande protagonista?
Chiesa sarà ancora grande protagonista?©Sportsfile

Probabili formazioni:

Italia (4-3-3): Meret; Calabresi, Mancini, Bastoni, Pezzella; Barella, Mandragora, Pellegrini; Chiesa, Cutrone, Kean.
Indisponibili: Orsolini
Squalificato: Zaniolo 

Belgio (4-3-3): De  Wolf; Cools, Bornauw, Coobaut, De Norre; Mangala, Heyen, Schrijvers, Bastien; Lukebakio, Mbenza
Squalificato: Faes

Classifica Gruppo A 
Polonia 6
Italia 3
Spagna 3
Belgio 0 

In alto