Amarcord Europei Under 21: highlights, vincitori e protagonisti

Ripercorriamo la storia del Campionato Europeo Under 21 UEFA con un breve riassunto di ogni edizione.

Klaas-Jan Huntelaar ha vinto il titolo con l'Olanda nel 2006
Klaas-Jan Huntelaar ha vinto il titolo con l'Olanda nel 2006 ©UEFA.com

2017 (nazione ospitante: Polonia)

Campione: Germania
Seconda: Spagna
Capocannoniere: Saúl Ñiguez, Spagna (5)
Miglior giocatore: Dani Ceballos, Spagna

L'edizione del 2017 in Polonia è la prima a 12 squadre e si rivela molto più competitiva. Alla fine, a spuntarla è la Germania, nonostante la qualificazione in semifinale come miglior seconda nella fase a gironi.

2015 (Repubblica Ceca)

Guarda i più bei gol dell'edizione del 2015
Guarda i più bei gol dell'edizione del 2015

Campione: Svezia
Seconda: Portogallo
Capocannoniere: Jan Kilment, Repubblica Ceca (3)
Miglior giocatore: William Carvalho, Portogallo

La Svezia vince il suo primo titolo Under 21 battendo il Portogallo in un'avvincente sfida che si decide dai calci di rigore. Gli svedesi non sono nuovi a imprese ai limiti dell'impossibile: nelle qualificazioni avevano infatti recuperato una sconfitta per 5-1 in Grecia, mentre nella prima giornata in Repubblica Ceca battono in rimonta l'Italia per 2-1 in inferiorità numerica. Col Portogallo, il portiere Patrik Carlgren para due rigori.

2013 (Israele)

Campione: Spagna
Seconda: Italia
Capocannoniere: Álvaro Morata, Spagna (4)
Miglior giocatore: Thiago Alcántara, Spagna

Le due squadre più vincenti della competizione si affrontano nella finale del 2013, quando la Spagna si riconferma campione d'Europa ai danni degli Azzurrini. Le finaliste avevano subito un solo gol nel cammino verso Gerusalemme, ma in finale regalano sei gol e tanto spettacolo. L'uomo partita è Thiago con tre gol.

2011 (Danimarca)

Campione: Spagna
Seconda: Svizzera
Capocannoniere: Adrián López, Spagna (5)
Miglior giocatore: Juan Mata, Spagna

Pur non avendo mai vinto il titolo, la Svizzera conquista molti ammiratori nel cammino verso la finale. Con in porta un grande Yann Sommer, la squadra non subisce gol prima della finale di Aarhus. Alla fine, però, è la Spagna a vincere grazie alle reti di Ander Herrera e Thiago.

2009 (Svezia)

Campione: Germania
Seconda: Inghilterra
Capocannoniere: Marcus Berg, Svezia (9)
Miglior giocatore: Marcus Berg, Svezia

Benché abituata a vincere a livello internazionale, la Germania deve attendere sino al 2009 per aggiudicarsi il suo primo titolo Under 21. Rileggendo i titolari della finale, il trionfo tedesco non stupisce: Mesut Özil, Manuel Neuer, Jérôme Boateng, Sami Khedira e Mats Hummels sono solo alcuni artefici del 4-0 sull'Inghilterra.

2007 (Olanda)

Campione: Olanda
Seconda: Serbia
Capocannoniere: Maceo Rigters, Olanda (4)
Miglior giocatore: Royston Drenthe, Olanda

La marea Orange che riempie gli spalti ogni volta che l'Olanda scende in campo è determinante per il secondo trionfo consecutivo a livello Under 21. In finale, gli olandesi travolgono la Serbia per 4-1 davanti a un pubblico che straccia tutti i record di presenze. La paura più grande dei futuri campioni d'Europa arriva in semifinale, quando batte l'Inghilterra ai rigori per 13-12.

2006 (Portogallo)

Campione: Olanda
Seconda: Ucraina
Capocannoniere: Klaas-Jan Huntelaar, Olanda (4)
Miglior giocatore: Klaas-Jan Huntelaar, Olanda

Nel 2006, l'Olanda vince il suo primo titolo nonostante la sconfitta nella gara d'apertura contro l'Ucraina, poi battuta in finale. Klaas-Jan Huntelaar è la stella della competizione e in finale ribadisce la sua fama con una doppietta.

2004 (Germania)

Guarda i più bei gol del torneo del 2004
Guarda i più bei gol del torneo del 2004

Campione: Italia
Seconda: Serbia e Montenegro
Capocannoniere: Alberto Gilardino, Italia, Johan Elmander, Svezia (4)
Miglior giocatore: Alberto Gilardino, Italia

La Germania ospita gli Europei Under 21, ma alla fine è l'Italia a salire nuovamente sul tetto d'Europa con un 3-0 sulla Serbia e Montenegro grazie alle reti di Daniele De Rossi, Cesare Bovo e Alberto Gilardino. Per gli Azzurrini è la quinta vittoria in sette edizioni.

2002 (Svizzera)

Campione: Repubblica Ceca
Seconda: Francia
Capocannoniere: Massimo Maccarone, Italia (3)
Miglior giocatore: Petr Čech, Repubblica Ceca

"Avevano un grande portiere, non solo per la stazza ma anche per il modo di giocare. Ha fatto la differenza", commenta il Ct francese Raymond Domenech a proposito di Petr Čech, assoluto protagonista non solo in finale ma in tutto il torneo. Non contento di mantenere la porta inviolata nei 120 minuti della finale, Čech para due rigori che regalano la vittoria ai cechi.

2000 (Slovacchia)

Campione: Italia
Seconda: Repubblica Ceca
Capocannoniere: Andrea Pirlo, Italia (3)
Miglior giocatore: Andrea Pirlo, Italia

Andrea Pirlo sale alla ribalta con una serie di grandi prestazioni, culminate con la splendida doppietta in finale che regala il quarto titolo all'Italia. Sia Italia che Repubblica Ceca arrivano imbattute all'atto conclusivo, ma il centrocampo composto da Pirlo e Gennaro Gattuso fa la differenza.

1998 (Romania)

Guarda i gol più belli del torneo del 1998
Guarda i gol più belli del torneo del 1998

Campione: Spagna
Seconda: Grecia
Capocannoniere: Steffen Iversen, Norway, Nikos Liberopoulos, Grecia (3)
Miglior giocatore: Francesc Arnau, Spagna

La Spagna riscatta la sconfitta nella finale di due anni prima battendo la Grecia per 1-0 con un gol di Iván Pérez. Nel torneo si mettono in mostra tanti fuoriclasse come Guti, Míchel Salgado e Michael Ballack; la Grecia schiera invece Georgios Karagounis, Traianos Dellas, Ioannis Goumas e Vassilios Lakis, futuri vincitori di UEFA EURO 2004.

1996 (Spagna)

Campione: Italia
Seconda: Spagna
Capocannoniere: Raúl González, Spagna (3)
Miglior giocatore: Fabio Cannavaro, Italia

Due degli attaccanti più simbolici degli ultimi 20 anni – Francesco Totti e Raúl González – scendono in campo nella finale tra Italia e Spagna, che si conclude ai rigori. L'espulsione di Raffaele Ametrano ai supplementari complica la vita agli Azzurrini, che però resistono e vincono 4-2 dal dischetto.

1994 (Francia)

Campione: Italia
Seconda: Portogallo
Capocannoniere: João Pinto, Portogallo (3)
Miglior giocatore: Luís Figo, Portogallo

Il golden gol di Pierluigi Orlandini decide la prima finale in gara unica. Il Portogallo della cosiddetta "Generazione d'oro", con Luís Figo, Rui Costa e João Pinto, affronta l'Italia di Fabio Cannavaro, Christian Panucci e Filippo Inzaghi. Il livello è così alto che neanche Zinédine Zidane è in grado di superare le semifinali con la Francia.

1992 (doppia finale)

Riviviamo alcune finali del passato
Riviviamo alcune finali del passato

Campione: Italia
Seconda: Svezia
Capocannoniere: Renato Buso, Italia (3)
Miglior giocatore: Renato Buso, Italia

Una sconfitta per 6-0 nelle qualificazioni non carica certo di ottimismo l'Italia, alla ricerca del suo primo titolo, ma è esattamente quello che accade. Gli azzurrini vendicano la pesante sconfitta contro la Norvegia e arrivano in finale, trionfando con un 2-1 complessivo sulla Svezia.

1990 (doppia finale)

Campione: Unione Sovietica
Seconda: Jugoslavia
Capocannoniere: Davor Šuker, Jugoslavia, Andrei Sidelnikov, URSS (3)
Miglior giocatore: Davor Šuker, Jugoslavia

L'URSS centra una comoda vittoria in due partite sulla Jugoslavia, ma entrambe le nazioni schierano giovani che avranno una splendida carriera internazionale. I sovietici possono contare su Andrei Kanchelskis e Aleksandr Mostovoi, mentre la Jugoslavia ha tra le sue fila futuri campioni d'Europa come Zvonimir Boban, Robert Prosinečki, Predrag Mijatović e Šuker.

1988 (doppia finale)

Campione: Francia
Seconda: Grecia
Capocannoniere: Aristidis Karasavidis, Grecia (5)
Miglior giocatore: Laurent Blanc, Francia

La Francia è campione per la prima volta grazie a un 3-0 complessivo sulla Grecia. Nonostante la presenza di talenti come Eric Cantona e Franck Sauzée, a laurearsi miglior giocatore del torneo è Laurent Blanc, futuro campione del mondo con Les Bleus.

1986 (doppia finale)

Guarda i più bei gol dell'Italia U21
Guarda i più bei gol dell'Italia U21

Campione: Spagna
Seconda: Italia
Capocannoniere: Gianluca Vialli, Italia (4)
Miglior giocatore: Manuel Sanchís, Spagna

Anche se la Spagna conquista la sua prima coppa, il torneo è forse più utile all'Italia, che lancia la carriera di giocatori come Walter Zenga, Roberto Mancini, Roberto Donadoni e Gianluca Vialli: tutti loro giocheranno i mondiali quattro anni dopo. Gli azzurri, però, si arrendono alla Spagna ai rigori dopo un 3-3 complessivo.

1984 (doppia finale)

Campione: Inghilterra
Seconda: Spagna
Capocannoniere: Mark Hateley, Inghilterra (6)
Miglior giocatore: Mark Hateley, Inghilterra

Mark Hateley consente alla squadra di Dave Sexton di difendere il titolo. Il longilineo attaccante esplode nella fase a eliminazione diretta segnando quattro gol ai quarti contro la Francia. Inoltre, trova la rete nella finale di andata in casa contro la Spagna, contribuendo a un 3-0 complessivo.

1982 (doppia finale)

Campione: Inghilterra
Seconda: Germania Ovest
Capocannoniere: Pierre Littbarski, Germania (6)
Miglior giocatore: Rudi Völler, Germania

Germania e Inghilterra perdono la prima gara nel girone ma si ritrovano in finale, e che finale! Pierre Littbarski segna una tripletta al ritorno a Brema, ma non riesce a evitare la sconfitta in virtù del 3-1 per l'Inghilterra all'andata.

1980 (doppia finale)

Guida alle città ospitanti di questa edizione
Guida alle città ospitanti di questa edizione

Campione: Unione Sovietica
Seconda: Repubblica Democratica Tedesca
Capocannoniere: Ramaz Shengelia, URSS (3)
Miglior giocatore: Anatoli Demianenko, URSS

La Germania Est perde in finale per un solo gol. La gara di andata a Rostock termina 0-0, con l'espulsione del portiere sovietico Victor Tchanov a 5' dal termine. Nella finale di ritorno, tra i pali c'è Valeri Novikov, che non fa rimpiangere il titolare e consente a Yuri Susloparov di decidere la gara.

1978 (doppia finale)

Campione: Jugoslavia
Seconda: Repubblica Democratica Tedesca
Capocannoniere: Vahid Halihodžić, Jugoslavia (6)
Miglior giocatore: Vahid Halihodžić, Jugoslavia

I tornei di categoria sono una roccaforte in Europa centrale e dell'est, e quando Bulgaria e Inghilterra vengono eliminate in semifinale, tocca a Jugoslavia e Germania Est contendersi il titolo. A salire in cattedra è Vahid Halihodžić (futuro allenatore di PSG, Dinamo Zagabria e Giappone), che mette a segno una tripletta nella finale di ritorno.

Testo adattato dal programma ufficiale del Campionato Europeo Under 21 UEFA.

In alto