L'altro sogno di Gagliardini

Dal trasferimento all'Inter all'esordio con l'Italia di Gian Piero Ventura, la stagione di Roberto Gagliardini è stata decisamente speciale. Ma il centrocampista chiede di più: "Ora l'Europeo Under 21".

©Getty Images

Centrocampista di qualità e quantità, Roberto Gagliardini intende concludere nel migliore dei modi 'una stagione speciale' e regalare all'Italia il sesto trofeo Under 21 della sua storia. Il 23enne, in conferenza stampa dal ritiro di Cracovia, non ha nascosto entusiasmo e forti motivazioni.

Identikit

Nome: Roberto Gagliardini
Data di nascita: 7 aprile 1994
Città: Bergamo
Esordio nell'Italia Under 21: 12 maggio 2015, Ungheria-Italia
Esordio nell'Italia: 28 marzo 2017, Olanda-Italia
Presenze e gol in Serie A: 32 presenze e 2 gol

Le dichiarazioni di Gagliardini 

Roberto Gagliardini con la maglia dell'Italia
Roberto Gagliardini con la maglia dell'Italia©Getty Images

Obiettivo: vincere
Siamo consapevoli di essere un grande gruppo, unito e compatto. Cercheremo di arrivare fino in fondo alla competizione e proveremo ad alzare il trofeo Under 21 per la sesta volta nella storia dell'Italia. Le sensazioni sono positive, possiamo farcela. 

La Danimarca
Ci stiamo preparando al meglio per la prima partita che è subito importante. Stiamo guardando e analizzando alcuni video sulla squadra avversaria per interpretare al meglio questa partita. Siamo fiduciosi e pronti per disputare una grande gara.

Mister Di Biagio 
Il mister è davvero bravo e sa preparare molto bene le partite. Ci sta trasmettendo grande ottimismo e tutto il suo carisma.  Scenderemo in campo per fare del nostro meglio e divertirci.

Una splendida annata
E' stato un anno speciale in cui sono cresciuto molto. Dall'Atalanta all'Inter, sono arrivato in una grandissima società che vuole fare bene in tutte le competizioni e questo mi ha aiutato parecchio. Spalletti? Sono carico per la nuova stagione ma ora la mia concentrazione è tutta sull'Europeo.

Gagliardini in gol con l'Inter
Gagliardini in gol con l'Inter©AFP/Getty Images

Orgoglio azzurro
Le aspettative ci sono ma devono rappresentare uno stimolo per noi. Le responsabilità fanno parte del nostro lavoro ma sicuramente sono una spinta per fare ancora meglio in questo Europeo. Indossare la maglia del proprio paese è sempre un orgoglio, speriamo di farlo al meglio. 

Esistono le bandiere?
Ce ne sono meno rispetto al passato, anche se mi auguro ce ne possano essere altre. Personalmente mi piacerebbe diventare un simbolo dell'Inter. 

In alto