Con Petagna l'Italia ci guadagna

Una stagione scintillante con l'Atalanta e ora l'avventura a UEFA EURO Under 21, con la finale che si disputerà proprio il giorno del suo 22esimo compleanno. Andrea Petagna ci crede: "Siamo un'ottima squadra, possiamo andare fino in fondo".

©Getty Images

La stagione 2016/17 di Andrea Petagna, finora, è stata da incorniciare. 34 presenze in Serie A con l'Atalanta, impreziosite da cinque gol, e uno strepitoso quarto posto in campionato che ha regalato alla Dea l'accesso diretto alla fase a gironi della UEFA Europa League 2017/18.

Scriviamo finora perchè l'attaccante ha ancora un obiettivo nel mirino. Incluso da Luigi Di Biagio nei 23 convocati dell'Italia per UEFA EURO Under 21, Petagna insegue un sogno: la finale del torneo si disputerà a Cracovia venerdì 30 giugno, proprio il giorno del suo 22esimo compleanno. E festeggiare con un successo renderebbe la sua stagione davvero indimenticabile...

In vista delle fasi finali in Polonia, UEFA.com ha incontrato l'attaccante triestino, per scoprire quali sono le sue speranze e le sue ambizioni per la rassegna continentale.

"L'anno scorso ero in Serie B e lottavo per la salvezza con l'Ascoli, ora eccomi qui, con una una prospettiva entusiasmante - ha esordito Petagna -. Siamo una squadra forte e secondo me possiamo andare fino in fondo".

"Sarà importante lasciare da parte gli obiettivi e i desideri dei singoli per mettersi tutti a disposizione della causa comune. Dovremo creare un gruppo compatto ed evitare personalismi".

L'Italia è inserita in un girone di ferro - insieme a Danimarca, Germania e Repubblica ceca - ma l'attaccante è convinto che gli ostacoli andranno affrontati uno a uno, senza lasciarsi influenzare dalle valutazioni sulla carta: "Ormai non esistono più  avversarie deboli, a livello fisico tutti sono molto attrezzati. E con l’allargamento a 12 squadre ci sarà davvero il meglio in Polonia".

"A me piacciono molto Germania, Serbia e Inghilterra. Noi però andremo a giocarcela contro tutti. Abbiamo un'ottima squadra e un allenatore davvero preparato, perciò ci crediamo".

Petagna si sbilancia anche sui giocatori che a suo parere potrebbero lasciare il segno più di tutti in Polonia: "Nell’'nghilterra giocano due attaccanti micidiali come Marcus Rashford e Nathan Redmond, che abbiamo già affrontato in amichevole [sconfitta 3-2 a Southampton lo scorso novembre]. Della Spagna mi piace molto Héctor Bellerín. Sono tutti giocatori che hanno già collezionato tante presenze in Premier League e non è una cosa da poco".

GLI IMPEGNI DELL'ITALIA NEL GRUPPO C

Cinque stelle dell'Italia Under 21
Cinque stelle dell'Italia Under 21

• 18 giugno: Danimarca - Italia (Cracovia, 20.45)

• 21 giugno: Repubblica ceca - Italia (Tychy, 18.00)

• 24 giugno: Italia - Germania (Cracovia, 20.45)

 

In alto