L'Albania guarda al futuro

Fuori dai giochi nel Gruppo 4 di qualificazione del Campionato Europeo Under 21, il Ct Gega ci tiene a chiudere bene in Austria e guarda avanti.

©www.albaniasoccer.com

Il Ct dell'Albania Under 21 Skender Gega spera di chiudere con un risultato positivo in Austria il cammino di qualificazione della sua squadra.

Con una vittoria e sei sconfitte nel Gruppo 4 di qualificazione del Campionato Europeo Under 21 UEFA, l'Albania deve battere l'Austria, seconda in classifica, per sperare di evitare l'ultimo posto. Il tecnico Gega ha qualche problema di formazione.

"Alcuni titolari viaggeranno in Austria lunedì, si alleneranno martedì e giocheranno mercoledì. Continueremo a schierare una squadra giovane con l'idea di investire per il futuro”.

“Consapevoli che sarà difficile affrontare una delle migliori squadre del girone con una squadra giovane avendo pochissimo tempo a disposizione, speriamo di chiudere bere le qualificazioni”.

Lo scorso agosto, l'Austria si è imposta 1-0 in Albania con un autogol di Elseid Hysaj e adesso insegue la Spagna a sei punti con una partita in meno. "Non meritavamo la sconfitta all'andata. Abbiamo giocato bene soprattutto nella ripresa. Cercheremo di rifarci mercoledì”, ha dichiarato Gega.

"Per Valentin Gjoka. Elvis Prençi. Idriz Batha, Gjelbrim Taipi. Vasil Shkurtaj, Arbnor Fejzullahu. Herolind Shala sarà l'ultima partita con la squadra. Cercheremo di chiudere bene anche per loro. Non è facile avendo soltanto un paio di giorni per allenarci. Inoltre, alcuni dei nostri ragazzi non giocano nelle loro squadre”.

Fresco di rinnovo biennale, Gega guiderà la squadra nelle qualificazioni del 2017, contando su una nuova generazione di calciatori tra cui Thoma Strakosha, Aldo Teqaj, Almir Rrahmani, Klodian Gino, Enis Gavazaj e Hysaj. "Il nostro obiettivo è fare crescere dei ragazzi che possano aiutare la nazionale. E' difficile quando la maggior parte dei ragazzi hanno superato l'età per giocare a livello giovanile ma sono ancora troppo inesperti per giocare con l'Under 21 o la nazionale maggiore”.


In alto