Le qualificazioni entrano nel vivo

La situazione nei gironi di qualificazione del Campionato Europeo Under 21 UEFA sarà più chiara a metà ottobre. Tra le sfide di maggiore interesse spicca la trasferta degli Azzurrini in Belgio.

Il belgio proverà a ripetere il successo ottenuto contro l'Italia
Il belgio proverà a ripetere il successo ottenuto contro l'Italia ©Getty Images

Il quadro relativo alle qualificazioni del Campionato Europeo Under 21 UEFA 2015 è destinato a schiarirsi dopo gli imminenti scontri diretti tra le prime della classe. Scontri al vertice sono in programma nei Gruppi 2, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10. Le vincenti delle sfide di ottobre partiranno avvantaggiate nella corsa verso la qualificazione alla fase finale in Repubblica Ceca.

La Spagna, campione in carica, ha vinto le prime due partite del Gruppo 4, al pari dell'Ungheria, e le due squadre si sfideranno lunedì 14 ottobre a Cartagena. Gli uomini di Antal Róth affronteranno prima l'Austria giovedì, lo stesso giorno in cui i campioni in carica ospiteranno la Bosnia-Erzegovina.



Altre due squadre a punteggio pieno sono Germania e Montenegro nel Gruppo 6. Le due squadre si affronteranno venerdì a Wiesbaden. Il Montenegro ha battuto le Isole Faroe prima di liquidare la Romania, mentre la Germania giocherà la prima partita in casa dopo avere avuto ragione della Repubblica d'Irlanda e delle Isole Faroe, che affronterà di nuovo il 15 ottobre.

Il Belgio è partito forte nel Gruppo 9 con tre vittorie su tre gare, staccando l'Italia di sei punti. Gli Azzurrini proveranno a ridurre il distacco il 14 ottobre a Genk. Il Belgio di Johan Walem si è imposto 3-1 in Italia a settembre e cercherà il bis in casa dopo la trasferta contro l'Irlanda del Nord, ancora al palo, tre giorni prima dell'impegno con la squadra di Luigi Di Biagio.



La Francia è staccata di sei punti alle spalle dell'Islanda nel Gruppo 10, ma ha giocato due partite in meno rispetto alla capolista e cercherà di annullare il divario entro il fischio finale della sfida del 14 ottobre a Reykjavik. La Francia giocherà prima in trasferta contro l'Armenia, dove l'Islanda si è imposta 2-1 a giugno, prima di dirigersi verso Nord per affrontare la squadra di Eyjólfur Sverrisson.

A più due sulla Danimarca nel Gruppo 2, la Russia ospiterà i danesi, attualmente secondi, dopo la trasferta in Bulgaria, mentre la Danimarca si prepara allo scontro diretto ospitando la Slovenia. La Croazia può andare in testa nel Gruppo 5 affrontando in casa il Liechtenstein e in trasferta la Svizzera, con cui è appaiata a sei punti.  



Con una gara in meno rispetto alla Polonia, capolista nel Gruppo 7, la Svezia proverà a cancellare i due punti di distacco quando le due squadre si affronteranno sabato a Cracovia. Nel Gruppo 8 verranno testate le credenziali di Israele fuori casa contro Portogallo e Norvegia. Tutte e tre le squadre sono appaiate a tre punti.



Le gare si giocheranno il 10, 11 ,12 ,14 e 15 ottobre.

In alto