Partenza sprint per la Spagna con Morata

Spagna - Russia 1-0 Il subentrato Álvaro Morata segna di testa a otto minuti dal termine il gol che regala ai campioni in carica la vittoria nella gara di apertura del Gurppo B.

La Spagna inizia con una vittoria la difesa del titolo agli Europei UEFA Under 21 ma agguanta il successo solo nel finale, quando Álvaro Morata sorprende la Russia a otto minuti dal termine a Gerusalemme.

Sembra che la squadra di Julen Lopetegui sia destinata ad accontentarsi del pareggio sia per la sua scarsa lucidità sotto porta che per la resistenza caparbia della difesa russa, ma la sua superiorità si materializza nel finale quando Thiago Alcántara calcia magistralmente una punizione dalla fascia destra e Morata insacca di testa alle spalle di Nikolai Zabolotni.

Morata, subentrato al 63' minuto per Iker Muniain, potrebbe anche raddoppiare più tardi ma il suo tiro in allungamento viene fermato dal palo.

Imbattuta nelle qualificazioni, la Spagna è arrivata in Israele come la squadra da battere e non sorprende che sia lei a prendere l'iniziativa fin dalle prime battute della partita allo Stadio Teddy, con il tiro di Martín Montoya che viene deviato oltre il secondo palo e Marc Batra che ci prova di testa sul conseguente calcio d'angolo.

Se è vero che la Spagna controlla palla con relativa facilità, la strategia di contenimento della Russia riesce comunque a limitare le occasioni degli iberici nel primo tempo. Le due parate degne di nota di Zabolotni, infatti, arrivano entrambe su tiri dalla distanza: il portiere ferma prima la punizione di Thiago e poi la conclusione dai 25 metri di Asier Illarramendi. Tra le due occasioni, Rodrigo Tello si trova in buona posizione sulla sinistra ma calcia sull'esterno della rete.

Dall'altra parte il Ct della Russia Nikolai Pisarev fa guidare l'attacco al giocatore del Real Madrid CF Denis Cheryshev in assenza di Fedor Smolov e Alan Dzagoev, quest'ultimo si unirà alla squadra solo dopo la partita della nazionale maggiore di domani contro il Portogallo. Il tocco di Cheryshev facilita la conclusione dalla distanza di Pavel Yakolev: il pallone si spegne di poco a lato, unico brivido della serata per la Spagna.

Cheryshev viene sostituito da Maksim Kannunikov poco prima dell'ora di gioco, Pisarev aveva già inserito Maksim Grigoryev al posto di Shota Bibilov all'intervallo. Ma le sostituzioni non impediscono alla Spagna di attaccare in massa.

Rodrigo non centra la porta con due colpi di testa, entrambi su cross di Isco, protagonista di un dribbling spettacolare in area che lascia di sasso Nikita Chicherin. Ancora occasioni per la Spagna con Morata, che manda alto di testa sul cross di Montoya e Tello che calcia di poco a lato. Alla fine, però, la pressione spagnola porta i frutti sperati.

In alto