Parte il cammino Under 21 per il 2015

La lunga strada verso le fasi finali del 2015 in Repubblica ceca comincia questa settimana con la sfida di venderì tra Galles e Moldavia, mentre la Russia sarà di scena ad Andorra.

Venerdì il Galles aprirà le qualificazioni per il 2015 ospitando la Moldavia
Venerdì il Galles aprirà le qualificazioni per il 2015 ospitando la Moldavia ©FAW

Le finaliste dei Campionati Europei UEFA Under 21 2013 saranno in azione quest'estate in Israele, ma molte squadre hanno già voltato pagina, mettendo nel mirino il torneo del 2015 in Repubblica ceca.

La lunga strada verso le fasi finali del 2015 comincerà venerdì con la sfida tra Galles e Moldavia, che apre le ostilità nel Gruppo 1. La formazione moldava non è andata benissimo nelle precedenti qualificazioni, ma tenterà di rifarsi contro il Galles, che ha ugualmente fallito l'accesso al torneo in Israele. I padroni di casa hanno ottenuto solo due vittorie in quattro gare interne e sono stati battuti da Repubblica ceca e Armenia, oltre ad aver segnato complessivamente tre gol in meno rispetto agli avversari di venerdì.

Se molte delle squadre impegnate nelle gare d'esordio puntano a un miglioramento, la Russia è incece a caccia di conferme in chiave 2015. La squadra allenata da Nikolai Pisarev ha staccato per la prima volta il biglietto per le fasi finali vincendo il Gruppo 6 dopo aver subito una sola sconfitta e aver incassato appena cinque reti in otto gare. Martedì la Russia farà visita ad Andorra, che ha chiuso le qualificazioni 2013 a quota zero con una differenza reti di -30.

Il Belgio, semifinalista nel 2007, se la vedrà contro Cipro, impaziente di confermare alcune buone prestazioni offerte nelle qualificazioni 2013. I ciprioti sono ormai una realtà, come quattro squadre, compresa la Bosnia ed Erzegovina, hanno imparato a loro spese nella scorsa edizione.

La Scozia ospiterà un Lussemburgo ansioso di vendicare le due sconfitte incassate nelle qualificazioni 2013 con un totale di otto reti al passivo. L'Islanda sarà invece di scena in casa della Bielorussia, che ha mostrato il proprio valore nelle qualificazioni 2013 pareggiando contro la Bosnia e battendo Grecia e Cipro.

In estate comincerà il cammino di molte altre squadre, mentre Francia, Portogallo e Svizzera, vicecampione nel 2011, entreranno in scena a settembre.

 

In alto