Obiettivo Londra per Bielorussia e Repubblica Ceca

Archiviata la sconfitta in semifinale, le due squadre si contendono l'ultimo posto rimasto per accedere all'e Olimpiadi nella finale di sabato del terzo posto.

©Getty Images

Il Ct della Bielorussia Georgi Kondratyev chiede un ultimo sforzo ai suoi giocatori in vista della sfida di sabato contro la Repubblica Ceca a Aalborg che vale il quarto e ultimo posto riservato alle squadre europee per le Olimpiadi del 2012.

Se la fortuna aveva sorriso alla Bielorussia nella fase a gironi, dove si era qualificata con il margine più esiguo nella storia del torneo, lo stesso non può dirsi nella semifinale contro la Spagna. Raggiunta sull’1-1 all’89’, la Bielorussia ha poi incassato altri due gol nei supplementari.

Kondratyev ha voluto subito “dimenticare la bruciante sconfitta”, soffermandosi sugli aspetti positivi del torneo della Bielorussia. "Non siamo una nazione con una grande tradizione calcistica, per cui è già un risultato importante. Contro la Spagna i ragazzi hanno dato fondo a tutte le energie per raggiungere la finale”.

La Bielorussia vanta dieci medaglie d’oro ai Giochi Olimpici estivi, ma non ha mai partecipato al torneo di calcio. "I giocatori daranno il massimo per raggiungere questo traguardo storico”, ha aggiunto il tecnico.

La Repubblica Ceca ha partecipato a Sydney 2000 come paese indipendente dopo i successi raccolti come Cecoslovacchia. Vanta una medaglia d’argento nel 1964 e una d’oro nel 1980. "Il nostro obiettivo prima dell’inizio del torneo era la qualificazione alle Olimpiadi del 2012”, ha spiegato il Ct Jakub Dovalil.

"Abbiamo giocato 14 partite per arrivare fin qui e abbiamo l’occasione di raggiungere il nostro obiettivo”. Per nulla soddisfatto della prestazione nella sconfitta in semifinale contro la Svizzera, Dovalil ha promesso “tre cambi” contro la Bielorussia.

"Abbiamo analizzato a lungo la prestazione contro la Svizzera e ancora non riesco a spiegarmela. Dispiace perché so che i ragazzi possono fare molto meglio. Del resto è anche questo il bello del calcio: ti prepari per due anni, tutto sembra perfetto, e bastano due partite storte per farti ritrovare con nulla in mano”.

"Nonostante un rendimento al di sotto delle attese in attacco e nei passaggi, restiamo un paese piccolo e spero che i tifosi lo considerino comunque un buon risultato. E comunque possiamo ancora raggiungere il traguardo di un posto per l’Olimpiade".

Tomáš Pekhart ha dovuto fare ricorso al ghiaccio per una botta alla gamba rimediata contro la Svizzera, ma dovrebbe essere a disposizione di Dovalil. Dall’altra parte, Kondratyev non potrà contare soltanto su Mikhail Gordeychuk, ancora senza minuti in Danimarca a causa di un infortunio. "Sul piano fisico la Repubblica Ceca è molto forte – ha spiegato il Ct bielorusso -. Soltanto se riusciremo a contrastarli sui calci da fermo, avremo una possibilità di farcela”.

In alto