Dočkal non si accontenta

"Possiamo fare molto di più", ha detto il capitano della Repubblica ceca dopo aver segnato una doppietta nel successo per 2-1 contro l'Ucraina.

Bořek Dočkal (Repubblica ceca)
Bořek Dočkal (Repubblica ceca) ©Getty Images

Migliore in Campo Carlsberg Sport contro l'Ucraina, Bořek Dočkal ha detto a UEFA.com ce la Repubblica ceca ha ancora ampi margini di miglioramento nonostante il successo nella prima gara del Gruppo B.

Il capitano ha segnato una doppietta nel 2-1 di Viborg. Gli ultimi minuti sono stati però molto sofferti per la Repubblica ceca dopo il gol di Maxym Biliy all'87'. "Siamo felici della vittoria, ma sappiamo che avremmo dovuto giocare con più calma e meglio - ha spiegato Dočkal, la cui squadra è imbattuta da 11 partite da quando ha iniziato le qualificazioni nel 2009 -. Però questa era anche la prima partita nel torneo ed eravamo un po' nervosi. L'importante è aver conquistato i tre punti ed essersi avvicinati alla qualificazione".

Dočkal ha segnato i due gol negli undici minuti subito dopo l'intervallo. Per Marek Suchý è stato decisivo il discorso del Ct Jakub Dovalil negli spogliatoi: "E' vero che nel primo tempo non abbiamo giocato come dovevamo - ha detto il difensore centrale dell'FC Spartak Moskva -. All'intervallo il nostro allenatore ci ha detto di far girare di più il pallone per creare più occasioni. I gol segnati sono il risultato di questo migliore possesso palla".

Adesso la Repubblica ceca si troverà di fronte la Spagna, vera maestra nel possesso palla, e Tomáš Pekhart sa che i tre punti saranno più difficili da conquistare. "La Spagna è una potenza del calcio mondiale, quindi sarà sicuramente una partita difficile", ha detto l'attaccante a UEFA.com. "Del resto non ci aspettiamo gare facili in questo girone e ci prepareremo al 100% per cercare di vincere ancora".

In alto