Under 21: cinque portieri campioni d'Europa

Chi sono i cinque portieri che hanno aiutato l'Italia a vincere il titolo europeo Under 21? Uno teneva in panchina Gianluigi Buffon, un altro è diventato campione del mondo come sua riserva. Tutti hanno un passato con il Milan.

Gianluigi Donnarumma (Italia)
©Getty Images

“Spero che domani non faccia il fenomeno proprio contro di noi”, dice Marco Asensio, asso della Spagna, parlando di Gianluigi Donnarumma. "E' un portiere giovane, che ha dimostrato di essere davvero di un ottimo livello”.

 Lui, intanto, dice di non farsi distrarre dal rumore – assordante – sul suo futuro. “Affronto ogni partita tranquillamente dando il meglio di me e anche domani sarà la stessa cosa”, spiega alla vigilia della semifinale con la Spagna. "Sono concentrato solo sull’Europeo, che è un'esperienza fantastica che mi aiuterà a crescere moltissimo".

Di certo l'Italia avrà bisogno di un Donnarumma in grande spolvero per fermare le bocche da fuoco spagnole. Ad appena 18 anni 'Gigio' potrebbe diventare il più giovane portiere azzurro a vincere il titolo europeo Under 21. Vediamo chi sono i suoi predecessori, tutti campioni d'Europa a 22 anni già compiuti. Tutti con un passato al Milan, anche se uno - Francesco Toldo - solo a livello giovanile.

Raul vs Totti, decide Morfeo
Raul vs Totti, decide Morfeo

Francesco Antonioli
Il primo titolo Under 21 azzurro arriva nel 1992. Doppia finale contro la Svezia, vittoria 2-0 in casa e sconfitta per 1-0 in Svezia. Antonioli, due volte campione d'Italia con il Milan e una con la Roma nel 2000/01 da titolare, aveva all'epoca 22 anni.

Francesco Toldo
Il secondo portiere italiano a mettere le mani sul trofeo – due anni dopo – è Toldo che nella fase finale ruba il posto a Stefano Visi e diventa grande protagonista della squadra di Cesare Maldini che concede il bis. Il 22enne Toldo para un rigore a Makelele nella semifinale vinta ai tiri dal dischetto contro la Francia di Zidane. A piegare il Portogallo di Figo e Rui Costa in finale è il golden gol di Pierluigi Orlandini

Le perle del 2000, Pirlo e gli altri
Le perle del 2000, Pirlo e gli altri

Angelo Pagotto
Il Ct Maldini completa il tris due anni dopo. Questa volta in porta c'è il 22enne Angelo Pagotto che tiene in panchina un 18enne rampante come Gianluigi Buffon. Pagotto diventa grande protagonista in finale contro la Spagna. L'Italia resta in nove ma porta comunque la sfida ai rigori. Pagotto para i tiri di Raúl e Iván de la Peña e Domenico Morfeo trasforma il rigore del trionfo

Christian Abbiati
Il quartro trionfo azzurro arriva nel 2000 con in porta il 22enne Christian Abbiati. In Svezia gli Azzurrini battono in finale la Repubblica ceca 2-1 grazie alla doppietta di Andrea Pirlo. Nella fase a gironi Gennaro Gattuso & co. avevano battuto una forte Inghilterra capitanata da Frank Lampard.

Italia regina per la quinta volta
Italia regina per la quinta volta

Marco Amelia
Il quinto titolo europeo, record, arriva nel 2004 con in porta Marco Amelia, che aveva da poco compiuto i 22 anni. Dopo aver iniziato il torneo perdendo 2-1 contro la Bielorussia, l'Italia cambia marcia e infila solo successi, fino al 3-0 in finale contro la Serbia e Montenegro con reti di Daniele De Rossi, Cesare Bovo e Alberto Gilardino. Amelia, De Rossi, Gilardino, Christian Zaccardo e Andrea Barzagli faranno parte del gruppo azzurro che vincerà il Mondiale FIFA appena due anni dopo.

In alto