Di Biagio non sottovaluta Andorra

il Ct Luigi Di Biagio preferisce restare con i piedi per terra in vista del confronto esterno contro Andorra, fanalino di coda del Gruppo 2: "Partita facile solo sulla carta".

Il Ct dell'Italia Under 21 Luigi Di Biagio
©Getty Images

Nonostante la convincente vittoria contro la Repubblica d’Irlanda e il primo posto nel Gruppo 2, il Ct Luigi Di Biagio preferisce restare con i piedi per terra in vista del confronto esterno contro l'ultima in classifica Andorra.

I prossimi avversari degli Azzurrini hanno racimolato appena tre punti in sette partite nel girone ma il tecnico non si fida: "E’ una partita che sulla carta sembra già vinta, ma poi certe gare bisogna giocarle - ha dichiarato -. Ci vorrà attenzione massima, aggiungendo l’accortezza e la cattiveria che ci hanno contraddistinto fino ad ora".

"Bisognerà stare in campo come se si fosse sempre sullo 0-0: cerco di trasmettere ai ragazzi il concetto che bisogna giocare concentrati sia davanti ad ottantamila persone sia in uno stadio con poca gente. Bisogna sempre cercare dentro se stessi gli stimoli e l’equilibrio giusto”.

Di Biagio preannuncia qualche cambio rispetto alla precedente sfida: “Ho in mente 2 o 3 modifiche, voglio vedere ancora alcune cose e poi farò le mie scelte. Nel complesso stanno tutti bene, abbiamo recuperato sia dal punto di vista fisico, dopo le energie spese nella gara di giovedì, e anche per quanto riguarda il fuso orario e i numerosi trasferimenti".

Concentrazione e attenzione i due fattori chiave per evitare brutte sorprese: "Andorra è una squadra da non sottovalutare, si difende bene e, se non sbloccheremo subito il risultato, faranno in modo di chiudere bene tutti gli spazi per non concederci la possibilità di segnare. La vittoria è l’obiettivo primario".

In alto