UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Di Biagio: "Attenzione alla Slovacchia"

"Se pensiamo che questa partita sia una passeggiata, non si è capito il valore dei nostri avversari", avverte il Ct degli Azzurrini Luigi Di Biagio in vista dell'insidiosa sfida di venerdì contro la Slovacchia.

Luigi Di Biagio non ha nessuna intenzione di sottovalutare la Slovacchia
Luigi Di Biagio non ha nessuna intenzione di sottovalutare la Slovacchia ©Getty Images

Luigi Di Biagio invita gli Azzurrini a non sottovalutare la Slovacchia alla vigilia del delicato spareggio di andata per gli Europei UEFA Under 21 del 2015. Un avversario - per molti - "abbordabile" sulla carta, ma non secondo il commissario tecnico. 

"Siamo pronti ad una vera e propria battaglia calcistica - ha ammesso senza mezzi termini Di Biagio -. Ricordo molto bene la gara amichevole di un anno fa [vittoria azzurra per 4-1], soffrimmo molto nel primo tempo e, pur costruendo tanto, facemmo fatica ad imporre un buon gioco. Dovremo giocare la palla in velocità per arginare la loro aggressività".

"Se pensiamo che questa partita sia una passeggiata, come sento dire dall'esterno - ha proseguito il tecnico con grande lucidità -, evidentemente non si è capito il valore dei nostri avversari, non si è capito che tipo di partita ci aspetta domani. Ripeto, se non entreremo con la testa giusta nella prima mezz'ora non riusciremo ad uscire dalla nostra area di rigore perché loro non ti lasciano respirare”.

Difficile pensare di chiudere la pratica già all'andata, ma la "volontà è quella di vincere la partita". Determinazione, convinzione e umiltà le armi vincenti, secondo Di Biagio: La mia preoccupazione più grande è che i ragazzi possano pensare che abbiamo risolto tutti i problemi, l'errore più grande di noi italiani è quello di pensare che siamo più bravi degli altri”.

Dopo il forfait di Alessio Romagnoli, toccherà a Daniele Rugani - 'sceso' dalla nazionale maggiore - aiutare i compagni a fare risultato a Zlatè Moravce: "Ho chiesto un supporto ad Antonio e in maniera molto collaborativa ci è venuto incontro perché sa quello che ci stiamo giocando e il problema che avevamo. La collaborazione tra noi allenatori è totale e questa è una dimostrazione dei fatti”, ha concluso il tecnico.

Il difensore 20enne dell'Empoli FC non si tira indietro ed è pronto a tutto per centrare l'obiettivo finale: "E’ stata un’esperienza bellissima con la nazionale maggiore, per me è un onore - ha commentato Rugani-. Ora è arrivata la chiamata dell’Under 21 e vado a giocare qualcosa di importantissimo per me e per la squadra: sono pronto a scendere in campo con la massima voglia di fare bene".