Metti fuorigioco il COVID-19 seguendo i cinque punti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e della FIFA per aiutare a fermare la diffusione della malattia.

1. Lavarsi le mani 2. Tossire sul gomito piegato 3. Non toccarsi il viso 4. Mantenere la distanza fisica 5. Stare a casa in caso di malessere.
Maggiori informazioni >

Biliy non getta la spugna

Ultima nel Gruppo B in seguito allo 0-0 contro l'Inghilterra, l'Ucraina dovrà battere la Spagna domenica per ottenere la qualificazione e l'attaccante è convinto che non si tratti di un'impresa impossibile.

Maxym Biliy (Ucraina)
Maxym Biliy (Ucraina) ©Getty Images

Le possibilità di proseguire il cammino ai Campionati Europei UEFA Under 21 sono ridotte al lumicino per l'Ucraina, ma Maxym Biliy non perde le speranze.

La squadra di Pavlo Yakovenko dovrà battere la Spagna nella sfida di domenica, un impresa difficile, ma non impossibile secondo Biliy: "Ci resta una sola gara e dovremo impegnarci al massimo per vincerla", ha ribadito l'attaccante dell'FC Zorya Luhansk.

L'Ucraina ha ottenuto il primo punto nel torneo contro gli inglesi, ma non è riuscita a lasciare l'ultima piazza del Gruppo B. La Spagna guida invece la classifica con quattro punti e un successo a Herning consentirebbe agli ucraini di sopravanzarla in virtù del migliore risultato ottenuto negli scontri diretti.

"Ci resta una sola chance e cercheremo di sfruttarla - ha aggiunto il giocatore 22enne -. La partita di oggi è stata molto equilibrata, nessuna delle due squadre ha mai preso davvero il sopravvento. Ecco spiegato il pareggio a reti bianche".

L'Inghilterra ha colpito una traversa con Daniel Sturridge poco dopo la mezz'ora, ma fino a quel momento era stata l'Ucraina a fare la partita. "Nel primo tempo abbiamo giocato meglio noi, mentre la ripresa è di marca inglese", ha dichiarato Biliy.

Biliy, a segno dopo essere partito dalla panchina nella sconfitta contro la Repubblica ceca, è partito titolare contro l'Inghilterra, così come Denys Garmash, eletto Uomo Partita Carlsberg Sport.

L'attaccante è convinto che il Ct mischierà nuovamente le carte contro la Spagna: "La nostra rosa è formata da 23 giocatori e chi ha riposato finora potrebbe tornare utile per la prossima partita".

Il 21enne giocatore dell'FC Dynamo Kyiv ha sintetizzato così l'andamento della gara: "Credo che entrambe le squadre abbiano badato prima di tutto a non perdere. Noi avevamo bisogno di un gol e questo ci ha resi un po' nervosi".

In alto