Ultima chiamata per gli Azzurrini

Per rimanere in lizza per la qualificazione alle fasi finali dei Campionati Europei UEFA Under 21 del 2011, l'Italia dovrà avere la meglio sull'Ungheria, ma Stefano Okaka Chuka non ha dubbi: "Vinceremo ad ogni costo".

Ultima chiamata per gli Azzurrini
©Getty Images

Mercoledì a Rieti l'Italia Under 21 di Pierluigi Casiraghi si giocherà una buona fetta delle proprie chanche di qualificazione alle fasi finali dei Campionati Europei UEFA Under 21 del 2011. Gli Azzurrini - terzi nel Gruppo C con sei punti di distacco dal Galles capolista, che tuttavia ha disputato una gara in più - ospiteranno l'Ungheria, seconda in graduatoria e soprattutto vincitrice per 2-0 nella sfida disputata lo scorso novembre contro l'Italia.

Quella battuta di arresto contro i magiari ha tremendamente complicato il cammino degli Azzurrini verso la fase finale del torneo, ma ora i ragazzi di Casiraghi avranno l'opportunità di vendicare quella sconfitta, riscattando l'opaco avvio nel girone e rientrando in corsa per la qualificazione. Un successo contro l'Ungheria significherebbe infatti balzare al secondo posto e riavvicinarsi sensibilmente alla vetta, ecco perché Stefano Okaka Chuka ha parlato di una partita "da vincere per forza".

L'attaccante 20enne, che a gennaio ha lasciato l'AS Roma per trasferirsi in prestito al Fulham FC fino al termine della stagione, è convinto che l'Italia farà bottino pieno a Rieti, tornando finalmente a vincere e convincere. "La classifica dice che contro l'Ungheria dovremo vincere ad ogni costo e lo faremo - ha assicurato il giocatore -. Non conosco bene i nostri avversari, perché non ho disputato la partita dell'anno scorso, ma da quando gioco in Inghilterra sono abituato ad un calcio molto fisico e certo non mi tirerò indietro". Se i magiari la butteranno sull'agonsimo, dunque, gli Azzurrini ci saranno.

Proprio perché la gara sarà si prospetta molto fisica, Casiraghi appare orientato a schierare in attacco la coppia formata da Okaka e Mario Balotelli - talento sì, ma anche mezzi atletici di prim'ordine -. Gli Azzurrini, del resto, dovranno sopperire ad assenze importanti: oltre ad Alberto Paloschi in attacco, non ci saranno neppure Davide Santon, Andrea Ranocchia e Vincenzo Fiorillo. Okaka resta comunque fiducioso e tesse le lodi del compagno di reparto Balotelli: "Sono convinto che se continuerà su questa strada, potrebbe anche andare [alla Coppa del Mondo FIFA 2010] in Sudafrica. Ora però siamo tutti concentrati su questa sfida decisiva. Non sbaglieremo". 

In alto