Italia e Germania col fiato sospeso

Gli azzurrini di Casiraghi e i campioni in carica della Germania non possono più sbagliare alla ripresa delle qualificazioni per gli Europei UEFA Under 21 in programma questa settimana.

Italia e Germania col fiato sospeso
©uefa.com 1998-2010. All rights reserved.

Riprendono martedì e mercoledì le qualificazioni per il Campionato Europeo Under 21 UEFA, con alcune grandi che rischiano di non partecipare al prossimo torneo in Danimarca.

Vincitrice del titolo continentale otto mesi fa a Malmo, la Germania è soltanto terza nel Gruppo 5, a otto punti dalla capolista Repubblica Ceca e a meno cinque dalla sorpresa Islanda. La squadra di Rainer Adrion è attesa dal difficile confronto con l’Islanda a Madgeburgo. L'Islanda ha realizzato finora 22 reti in cinque partite, record assoluto.

Rischia molto anche l’Italia, cinque volte campione d’Europa, terza nel proprio girone a sei punti dal Galles ma con una partita in meno. La squadra di Pierluigi Casiraghi sfiderà mercoledì a Rieti l’Ungheria, al momento seconda, per cercare di migliorare il bilancio di due vittorie in cinque partite e di riscattare la sconfitta a sorpresa per 2-0 nella gara d’andata a novembre contro la squadra di Sándor Egervári.

Se alcune grandi d’Europa soffrono, altre godono di ottima salute. Come la Repubblica Ceca, campione d’Europa nel 2002, o dell’Olanda, vincitrice nel 2006 e 2007, entrambe a punteggio pieno dopo cinque partite. Gli Arancioni, allenati da Cor Pot, proveranno ad allungare la serie positiva mercoledì in casa contro la Polonia.

L’Olanda guida un difficile Gruppo 4 grazie al successo di novembre per 2-1 contro la Spagna, impegnata martedì contro il fanalino Liechtenstein. Il match-clou della settimana è quello del Gruppo 9 fra Grecia e Inghilterra, con il primo posto in palio. Le due squadre hanno pareggiato 1-1 a settembre a Tripoli (Grecia). Gli ellenici precedono la squadra di Stuart Pearce di due punti, ma hanno giocato una partita in più.

In alto