Spareggi sul filo di lana

Dieci dei 14 posti per gli spareggi in vista degli Europei UEFA Under 21 sono ancora da assegnare prima dell'ultima giornata di martedì: all'Italia basta un pari ma può sperare anche in caso di sconfitta.

Spareggi sul filo di lana
©Getty Images

L'ultimo turno delle qualificazioni per gli Europei UEFA Under 21 si gioca martedì alle 19 e dieci dei 14 posti disponibili per gli spareggi sono ancora da assegnare. Solo Austria, Inghilterra, Spagna e Finlandia sono già qualificate. Si qualificano le prime di ogni girone e le quattro migliori seconde: uefa.com analizza i vari gironi. Il sorteggio per gli spareggi si terrà venerdì alle 12 a  Malmoe. Le doppie sfide si giocheranno il 10/11 e 14/15 ottobre.

Gruppo 1
La Grecia è uscita di scena venerdì e la qualificazione è ora un discorso tra Italia e Croazia che si sfidano a Varteks. Gli Azzurrini hanno due punti di vantaggio e hanno bisogno di almeno un pari per essere certi della qualificazione. Per il conteggio delle 'migliori seconde' vanno tolti i punti conquistati contro l'ultima in classifica, attualmente l'Azerbaijan.

Gruppo 2
Sabato la Turchia ha battuto la Repubblica ceca 2-0 e ha scavalcato di due punti la precedente capolista. Un pari in Armenia garantirebbe alla Turchia il primo posto. In caso di sconfitta, la Repubblica ceca tornerebbe prima vincendo in Ucraina. Quest'ultima potrebbe ancora finire seconda (vincendo) e nutrire qualche chance di qualificazione come migliore seconda.

Gruppo 3
La vittoria per 2-0 contro il Portogallo a Wembley ha garantito gli spareggi all'Inghilterra. Il Portogallo si garantirebbe il secondo posto battendo l'Armenia.

Gruppo 4
La Spagna è l'unica squadra a punteggio pieno grazie alla vittoria per 2-1 in Kazakhstan. Nell'ultima partita gli iberici ospitano la Russia che con una vittoria - o al limite anche con un pari - potrebbe entrare tra le migliori seconde.

Gruppo 5 
Anche qui si sfidano le prime due del girone. Subendo un gol nel finale dalla Norvegia, l’Olanda ha sprecato un match-point e adesso dovrà affrontare la Svizzera - staccata di tre punti - a Schaffhausen. Gli svizzeri hanno vinto a Tilburg nello scontro diretto dello scorso mese e un altro successo garantirebbe il primo posto. La Norvegia è due punti dietro alla Svizzera e potrebbe scavalcarla battendo l'E.R.J. Macedonia, ma gli spareggi restano comunque fuori portata per gli scandinavi.

Gruppo 6
La Finlandia ha sconfitto per 1-0 la Danimarca venerdì, tornando così in vetta al girone con due punti di vantaggio sulla Scozia che ha vinto contro la Slovenia giovedì. I finlandesi si sono assicurati quindi l'accesso agli spareggi, almeno come una delle migliori seconde. Una vittoria in Danimarca qualificherebbe anche la Scozia, ma non avrà vita facile dato che i padroni di casa possono sperare di agganciare il secondo posto e la qualificazione.

Gruppo 7
L'Austria ha già da tempo messo al sicuro il primo posto nel girone e ha undici punti di vantaggio sulla Slovacchia. Le altre quattro squadre - Slovacchia, Belgio, Cipro e Islanda - possono ancora agganciare il secondo posto ma nessuna di loro potrà accedere agli spareggi.

Gruppo 8
La Serbia ha giocato la sua ultima partita del girone domenica, quando ha battuto 8-0 l'Ungheria, ma ha un solo punto di vantaggio contro la Bielorussia che deve ancora giocare in Lettonia martedì. L'eventuale seconda di questo raggruppamento ha buone possibilità di qualificarsi.

Gruppo 9
La Germania ha battuto l'Irlanda del Nord per 3-0 venerdì, quando Israele ha vinto 5-0 in Lussemburgo, e si trova prima a pari merito con la nazionale israeliana a 16 punti: lo scontro diretto di Duisburg sarà decisivo. La Germania ha una migliore differenza reti, quindi gli ospiti dovranno vincere o pareggiare segnando almeno tre gol per conquistare la vetta. La seconda di questo raggruppamento accederà ai play-off.

Gruppo 10
Come nei Gruppi 1, 5 e 9, la prime due di questo raggruppamento si troveranno di fronte all'ultima giornata. Romania e Galles, che giocano a Iasi, hanno un solo punto più della Francia, che potrebbe superarle entrambe in caso di vittoria in Bosnia-Erzegovina. La Romania, in caso di pareggio, precederebbe in classifica il Galles data la vittoria per 1-0 nello scontro diretto giocato due settimane fa.

In alto