UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Anteprima semifinale U21: Spagna - Portogallo

I campioni in carica della Spagna cercano la terza finale consecutiva ma ad attenderli c'è un Portogallo abituato a questi palcoscenici.

UEFA

I campioni in carica della Spagna affrontano il Portogallo nella semifinale dei Campionati Europei Under 21. La partita si giocherà giovedì 3 giugno alle 18:00 CET a Maribor.

Per i biglietti clicca qui; ci sarà una biglietteria anche allo stadio.

Approfondimento: numeri e statistiche

Riepilogo

Le due squadre si sono qualificate ai supplementari dopo aver subito entrambe il gol del pari allo scadere dei 90 minuti nei quarti di finale di lunedì – la Spagna ha battuto la Croazia 2-1 mentre il Portogallo ha eliminato l'Italia vincendo 5-3. Il gol del pari della Croazia è stato il primo subito dalla Spagna in nove partite dall'1-1 delle qualificazioni in casa di Israele a novembre 2019. Gli spagnoli potrebbero raggiungere la terza finale consecutiva e vincere il quarto titolo in sei edizioni negli ultimi dieci anni.

Dall'altro lato, il Portogallo ha un'ottima vena realizzativa e tanti giocatori con esperienza nelle ultime fasi di queste competizioni: più della metà dei 23 in rosa erano nella squadra che ha raggiunto la finale EURO U17 e poi U19. Nove di loro erano nella formazione che ha battuto la Spagna di Abel Ruiz, Brahim Díaz e Iñaki Peña nella finale U17 del 2016. Nella finale U19 del 2019 invece a trionfare è stata la Spagna, che schierava tra i titolari Juan Miranda, Antonio Blanco, Abel Ruiz, Bryan Gil e Hugo Guillamón (squalificato giovedì), ai danni del Portogallo di Fábio Vieira, Vitinha, Gonçalo Ramos e Tomás Tavares.

Dove guardare la semifinale

Scopri qui dove puoi guardare le partite U21 e i dettagli della copertura di UEFA.tv.

Il cammino verso la semifinale

Highlights: Spagna-Croazia 2-1 (dts)
Highlights: Spagna-Croazia 2-1 (dts)

Spagna

Qualificazioni: prima Gruppo 6, V9 P1 S0 GF20 GS1
Vincitrice Gruppo B: Slovenia V3-0 (Maribor), Italia P0-0 (Maribor), Repubblica Ceca V2-0 (Celje)
Quarto di finale: Croazia V2-1dts (Maribor)
Marcatori
: Javi Puado (3), Dani Gómez* (2), Juan Miranda (1), Gonzalo Villar (1)

Conosciamo le squadre


Portogallo

Highlights: Portogallo-Italia 5-3 (dts)
Highlights: Portogallo-Italia 5-3 (dts)

Qualificazioni: seconda Gruppo 7, V9 P0 S1 GF29 GS9Prima Gruppo D: Croazia V1-0 (Koper-Capodistria), Inghilterra V2-0 (Lubiana), Svizzera V3-0 (Lubiana)
Quarti di finale: Italia V5-3dts (Ljubljana)
Migliori marcatori
: Dany Mota (3), Francisco Conceição (2), Francisco Trincão* (2), Fábio Vieira (1), Jota (1), Diogo Queirós (1), Gonçalo Ramos (1)

*Non convocati nella fase a eliminazione diretta

Probabili formazioni

Spagna: Fernández; Miranda, Mingueza, Jorge Cuenca, Pedrosa; Fran Beltrán, Zubimendi, Cucurella; Puado, Brahim Díaz, Bryan Gil

Portogallo: Diogo Costa; Diogo Dalot, Diogo Leite, Diogo Queirós, Tomás Tavares; Daniel Bragança, Florentino; Gonçalo Ramos, Vitinha, Fábio Vieira; Dany Mota

Conosciamo le squadre

Tutti i gol della Spagna nella fase a gironi
Tutti i gol della Spagna nella fase a gironi

Spagna: gli spagnoli si esprimono meglio contro squadre che si difendono ma resta da vedere quanto incideranno sulla forma della Spagna i minuti supplementari della vittoria sulla Croazia. Il Portogallo potrebbe concedere più spazio quindi potrebbe risultare decisiva la corsia esterna dove Bryan Gil fino a ora è stato decisivo. La Rojita dovrà tuttavia trovare il giusto equilibrio tra attacco e difesa dato che proprio contro la Croazia si sono notate alcune lacune difensive che il Portogallo potrebbe sfruttare a proprio favore data la sua grande verve realizzativa.

Portogallo: "Sono stanco", ha ammesso il capitano del Portogallo Diogo Queirós subito dopo il fischio finale nei quarti di finale vinti contro l'Italia. Recuperare dalla fatica del 5-3 sull'Italia dopo i tempi supplementari a Lubiana sarà l'obiettivo principale della squadra. La formazione di Rui Jorge ha subito il suo primo gol della fase finale proprio in questa partita, ma dopo essere partito con un centrocampo a diamante, il tecnico è passato a un più solido 4-2-3-1. Il tecnico potrebbe quindi ripartire da questo schieramento a Maribor contro una Spagna che come i portoghesi basa il proprio gioco sul possesso palla.

L'opinione dal campo

Luis de la Fuente, Ct Spagna: "Arrivare alla fase a eliminazione diretta è stato un successo. Essere in semifinale un successo ancora più grande. Ogni partita è difficile. Sapevamo che [i quarti] sarebbero stati molto duri, ma abbiamo mostrato sprazzi di grande calcio. Per noi vincere così è un'ottima cosa. Negli spogliatoi c'era tanta euforia. Ci fa capire cosa serve per vincere".

Javier Puado, attaccante Spagna: "Sappiamo che hanno un'ottima squadra con ottime qualità. Ci prepareremo guardando video e studiando i nostri avversari. Crediamo in noi stessi e sappiamo di essere una buona squadra quindi non è impossibile arrivare in finale. Giocheremo contro un avversario che ci renderà le cose difficili".

Rui Jorge, Ct Portogallo: "Avevo detto che l'Italia sarebbe stata estremamente aggressiva e che è difficile giocare contro di loro. Abbiamo concesso un gol allo scadere, il che è un po' fastidioso, ma alla fine abbiamo reagito. Non abbiamo sfruttato bene il vantaggio. Quando le squadre iniziano ad allungarsi, si aprono gli spazi in avanti e avremmo potuto fare sicuramente meglio. Anche la Spagna è andata ai supplementari. In ogni caso, penso che non sarà un fattore cruciale".

Diogo Queirós, capitano Portogallo: "Penso che la Spagna sia un paese dove la nazionale abbia un'identità molto specifica a tutti i livelli: possesso palla e calma in fase di impostazione. Penso che giocheranno così, cercando il possesso per avere il controllo della gara. Noi proveremo a scombinare i loro piani e imporre la nostra identità. Cercheremo anche noi di prendere il controllo della gara così che alla fine potremo vincere".

Dany Mota, attaccante del Portogallo: "Se riusciamo a superare la Spagna, allora possiamo iniziare a pensare di vincere il titolo. Bisogna affrontare una partita alla volta se si vuole raggiungere una finale, e noi daremo il massimo contro la Spagna".