L'Italia si gode "una vittoria importante"

Il 2-0 a Nicosia contro Cipro rilancia le ambizioni di qualificazione degli Azzurrini. "Oggi era sicuramente importante vincere", spiega Di Biagio, "Ora l’obiettivo è riproporci dal punto di vista della classifica".

L'Italia si gode "una vittoria importante"
©Bongarts

Serviva una reazione, il gioco – per ora – può attendere. L’Italia dà segni di risveglio e, dopo il ko casalingo contro il Belgio nell’esordio nelle qualificazioni al Campionato Europeo UEFA Under 21, si riscatta a Nicosia: il 2-0 inflitto a Cipro, frutto delle reti nella ripresa di Francesco Fedato e Riccardo Improta, rilancia le ambizioni degli Azzurrini e consente a Luigi Di Biagio di pensare con più ottimismo al futuro. In cui, parola del tecnico, l’obiettivo della squadra è riproporsi “dal punto di vista della classifica” nel Gruppo 9, per continuare a cullare un sogno chiamato Repubblica Ceca.

“Oggi era sicuramente importante vincere, anche se batto molto sul tasto di cercare di giocare bene”, sottolinea Di Biagio al termine della sfida, “Non riuscivamo a tenere i ritmi alti nel primo tempo, complici il caldo e il loro atteggiamento, ma ci abbiamo comunque provato. Malgrado questo, abbiamo costruito diverse palle gol: c’è da essere contenti per il risultato, meno per la prestazione. Anche se alla fine se si vanno a contare le conclusione da rete, le nostre sono state una decina. Ma noi dobbiamo continuare a pensare a crescere sotto il profilo del gioco”.

Allo Stadio Makarion sono stati decisivi Fedato e Improta, non solo per i gol ma per l’impatto sulla partita. “Sono stati bravi loro, si sono fatti trovare pronti – concorda l’ex centrocampista – Sanno che anche il 24esimo è coinvolto fino all’ultimo minuto prima della gara. Per me è una cosa normale che l’apporto dalla panchina debba essere importantissimo, non vedo qualcosa di eclatante”.

Anche nel recupero, dopo il gol della sicurezza, il tecnico si affannava a sbracciarsi per comunicare agli Azzurrini le sue direttive. “Pensavo a far capire ai ragazzi che bisogna andare, bisogna proporsi, continuare nonostante il doppio vantaggio a cercare il terzo gol”, riflette Di Biagio, “Soltanto così, con la mentalità propositiva, si riesce a crescere. A tratti abbiamo fatto delle buone cose, ma dobbiamo migliorare dal punto di vista della gestione della palla e sotto il profilo del ritmo”.

Tra poco più di un mese, alla ripresa, la nazionale sarà impegnata in trasferta contro il Belgio, un incontro che probabilmente segnerà il suo destino nel Gruppo 9. “Sarà un’Italia che deve crescere…”, conclude Di Biagio, “oggi avevo detto ai ragazzi che ci serviva questa vittoria cercandola con il gioco, per andare a riprendere i tre punti in Belgio. L’obiettivo è sicuramente riproporci dal punto di vista della classifica”.

In alto