La prima volta di San Marino

Battendo 1-0 il Galles, la nazionale di San Marino ha colto il suo primo successo sul campo a livello Under 21. "Abbiamo fatto la storia", ha dichiarato a fine gara il Ct Pier Angelo Manzaroli.

San Marino festeggia lo storico successo 1-0 ottenuto contro il Galles
©Foto Pruccoli

A distanza di due mesi dalla vittoria del SP Tre Penne nel primo turno preliminare della UEFA Champions League, il calcio sammarinese aggiorna la storia. Tocca alla Nazionale Under 21 guidata dal commissario tecnico Pierangelo Manzaroli scrivere una nuova pagina.

Grazie ad una rete di Juri Biordi, i Biancoazzurri battono i pari età del Galles per 1-0 nel girone 1 di qualificazione ai Campionati Europei UEFA Under 21. Per la nazionale del Titano si tratta del primo successo sul campo dopo le due vittorie a tavolino con Svezia e Armenia.

Contro il Galles è un successo costruito e voluto con tanta determinazione. L’eroe di serata è Biordi, difensore classe 1995, al secondo gol con la maglia della nazionale Under 21. “E’ stata un’emozione unica - racconta a UEFA.com -. Ancora di più di quella provata contro la Lituania, quando ho segnato il momentaneo pari. Andare in goal davanti al proprio pubblico è fantastico, poi pensare di aver realizzato la rete che è valsa la prima storica vittoria, ancora di più”.

Dopo il pareggio per 0-0 contro la Grecia del 2012, quello ottenuto contro il Galles è un altro grande risultato per la giovane squadra sammarinese, merito del lavoro degli ultimi anni, come ricorda il difensore della nazionale: “Se siamo nella storia, il merito è di tutta la squadra e dello staff, un gruppo fantastico”.

Grande merito del risultato ottenuto va di certo riconosciuto al commissario tecnico Pierangelo Manzaroli, capace di dare un’identità alla propria squadra soprattutto dal punto di vista tattico. Il Ct sammarinese sta raccogliendo i frutti del proprio lavoro. “Il risultato è la conseguenza di un insieme di aspetti” – spiega Manzaroli –. La volontà dei ragazzi, una grande partita a livello tattico e un pizzico di fortuna sono stati gli ingredienti di questa grandissima impresa”.

Anche i numeri sono dalla parte della giovane Nazionale Sammarinese, che nelle tre sconfitte subite nel girone è riuscita a contenere il passivo, subendo sei reti in quattro gare, e segnandone due- “Per la nostra realtà, per il nostro passato erano numeri impensabili alla vigilia di questo biennio – aggiunge Manzaroli –. Devo ringraziare i ragazzi che stanno lavorando al massimo, penso che tutto San Marino debba essere orgoglioso di questa squadra che ha scritto una pagina di storia del calcio”.

La carriera di Manzaroli continua ad arricchirsi di grandi risultati. Dallo storico 1-1 dell’AC Libertas contro il Drogheda United, passando per la qualificazione al turno intermedio della Coppa delle Regioni UEFA, fino allo 0-0 dell’Under 21 contro la Grecia e alla vittoria con il Galles.

“Sono stato fortunato a legarmi a gruppi di giocatori che con me volevano raggiungere obiettivi con grande cuore. Spesso aggiungendo anche aspetti tecnico/tattici si possono creare delle situazioni eccezionali come quelle con la Nazionale Under 21”.

In alto