Cinquina arancione, Olanda qualificata

Olanda - Russia 5-1
La squadra di Cor Pot vince e convince nel Gruppo B, cinque marcatori diversi nella goleada che elimina la Russia.

Georginio Wijnaldum festeggia ancora
©Getty Images

L’Olanda si qualifica per la semifinale degli Europei UEFA Under 21 dopo aver rifilato un pesante 5-1 alla Russia nella seconda giornata del Gruppo B.

La squadra arancione coglie il secondo successo in altrettante partite e lo fa in grande stile grazie alle reti di Georginio Wijnaldum (39’), Luuk de Jong (61’), Denis Cheryshev (65’), Ola John (69’) e Leroy Fer (90+2) che stendono una Russia riuscita a portarsi temporaneamente sull’1-2 nonostante l’espulsione di Nikita Chicherin. La conseguente vittoria della Spagna sulla Germania regala poi all'Olanda la qualificazione alla semifinale con un turno di anticipo.

L’Olanda sembra divertirsi in questo torneo, e nessuno lo fa come Wijnaldum. Forse meno brillanti rispetto allo splendido primo tempo contro la Germania, i giovani Oranje sfoderano comunque un'altra grande prestazione. Anche la Russia si fa apprezzare nelle prime battute con l’inserimento in squadra di Dzagoev and Fedor Smolov anche se poi crolla in inferiorità numerica.

Al 14’ la bella finta di Smolov smarca Dzagoevca, il cui destro sfiora il palo. La squadra di Cor Pot fa più possesso e va anche vicina al vantaggio quando Luuk de Jong colpisce un legno con un colpo di testa su corner di Adam Maher.

La Russia può però poco quando si scatena Wijnaldum. L’esterno del PSV Eindhoven viene innescato da De Jong e, come aveva fatto anche contro la Germania, salta diversi avversari e pesca l’angolino con un gran tiro: ad aiutarlo anche la leggera deviazione di Taras Burlak.

La Russia non si abbatte e continua a provarci ma l’espulsione di Chicherin è davvero un brutto colpo. De Jong ne approfitta poco dopo mandando Nikolai Zabolotni dalla parte sbagliata con un colpo di testa su cross da destra di Marco van Ginkel.

La Russia risponde subito: il colpo di testa di Dzagoev si stampa sul palo, ma irrompe Cheryshev e insacca. Nonostante il vantaggio, Pot spinge i suoi davanti e John ristabilisce subito i due gol di vantaggio scattando sulla splendida torre di De Jong e scavalcando Zabolotni con un tocco morbido.

Tocco sotto vincente anche per Hoesen che segna il quarto gol al primo tocco dopo essere entrato dalla panchina. Fer chiude poi i conti in pieno recupero. All’Olanda basterà un punto contro la Spagna all'ultima giornata per chiudere il girone al primo posto in virtù della migliore differenza reti.

In alto