Svizzera e Bielorussia, festa per due

La Svizzera chiude il girone a punteggio pieno battendo la Bielorussia per 3-0, ma anche la squadra di Kondratyev accede alla semifinale grazie alla vittoria dell'Islanda contro la Danimarca.

Continua il grande momento della Svizzera agli Europei UEFA Under 21: la squadra di Pierluigi Tami chiude il girone a punteggio pieno battendo la Bielorussia per 3-0. La classifica avulsa sorride però ai bielorussi per il secondo posto nel Gruppo A dopo la vittoria dell'Islanda contro la Danimarca.

La decisione di Tami di puntare su Admir Mehmedi per l'ultima gara del girone è premiata dalla doppietta dell'attaccante nel primo tempo. Frank Feltscher, entrato dalla panchina, firma poi il tris in pieno recupero. La squadra di Georgi Kondratyev non riesce a rispondere, ma supera la fase a gironi per la prima volta al terzo tentativo pur avendo conquistato appena tre punti.

Dopo giornate di brutto tempo, l'arcobaleno risplende allo stadio Aarhus proprio per il calcio d'inizio. La Svizzera parte forte e Mehmedi, che torna unico attaccante al posto di Mario Gavranović, trasforma un rigore spiazzando Aleksandr Gutor al 6'. A iniziare l'azione del rigore era stato il solito Xherdan Shaqiri che con un delizioso passaggio aveva permesso a Innocent Emeghara di lanciarsi verso la porta per poi essere fermato solo dal fallo di Oleg Veretilo.

La Svizzera continua a giocare bene ed Emeghara, sul cross di Fabian Frei, salta Gutor, ma spreca calciando a lato. La squadra di Kondratyev prova a rispondere e il terzino destro svizzero Philippe Koch è costretto più volte a sventare di testa sui cross che piovono nell'area di Yann Sommer, soprattutto provenienti dal suo pari ruolo Stanislav Dragun. Sommer trema in più di un'occasione.

Il numero di Frei lungo la linea di fondo avrebbe meritato una conclusione migliore da parte di Mehmed. Granit Xhaka, che salterà la semifinale per cumulo di ammonizioni, tira molto meglio ma trova l'opposizione di Gutor. Mehmedi apprende la lezione e non sbaglia quando Yegor Filipenko passa involontariamente il pallone a Xhaka, che fornisce il pallone del raddoppio al compagno di squadra.

Maksim Skavysh, uno dei tre volti nuovi di una formazione iniziale bielorussa priva degli squalificati Politevich e Nikita Bukatkin, calcia alto a inizio ripresa. Dopo l'espulsione di Sergei Matveychik al 68', alla Bielorussia non resta che aspettare la conclusione della sfida tra Islanda e Danimarca. E il successo islandese ad Aalborg, vale niente meno che la qualificazione. Il gol nel recupero di Feltscher, che beffa Gutor sul primo palo, non può proprio rovinare la festa.