'Primo passo per riprendere il Galles'

Il 2-0 al Lussemburgo ha regalato i primi tre punti agli Azzurrini nelle qualificazioni agli Europei. Casiraghi: “Non era facile, dopo la sconfitta in Galles”. Poli dedica il gol allo zio.

'Primo passo per riprendere il Galles'
'Primo passo per riprendere il Galles' ©Getty Images

Un bel sospiro di sollievo. Dopo la sconfitta contro il Galles di venerdì, l’Italia ha battuto 2-0 il Lussemburgo e ha conquistato il primo successo nel Gruppo 3 di qualificazione agli Europei UEFA Under 21. Tre punti che consentono al Ct Pierluigi Casiraghi di guardare con più ottimismo al futuro.

Riprendere il Galles
“Sono molto contento, la squadra ha fatto una buonissima partita”, spiega Casiraghi nel dopo partita, “Non era facile, dopo la sconfitta in Galles: dobbiamo ripartire da questa partita e dai tre punti. Siamo stati bravi a cercare di costruire l’azione, ma il campo non era in buone condizioni e quindi abbiamo fatto fatica a giocare palla a terra. All’inizio c’era un po’ di paura, ma era normale: sono veramente molto contento. Passo dopo passo dobbiamo andare a riprendere il Galles”.

Balotelli valore aggiunto
Mario Balotelli, come spesso gli accade, è stato protagonista nel bene e nel male: beccato dal pubblico di Novara per l’imprecisione sui calci piazzati, alla fine l’attaccante dell’FC Internazionale Milano ha chiuso la gara sfruttando un bell’assist di Guido Marilungo. “Sono contentissimo soprattutto per Mario Balotelli perché ha fatto una grandissima partita al di là del gol finale”, chiarisce il Ct, “Dispiace soltanto che sia sempre e comunque criticato. Uno che calcia come lui deve sempre tirare in porta, qualsiasi punizione. Lo fa sempre durante gli allenamenti, non vedo perché non debba farlo in partita: per noi lui è un valore aggiunto. Questa squadra senza un giocatore così sarebbe un’altra, quindi io me lo tengo ben stretto e sono convinto che crescerà sempre di più. Anche perchè sta trovano una continuità che l’anno scorso non aveva”.

La dedica di Poli
A sbloccare la sfida è stato però Andrea Poli, autore di un’ottima prova a centrocampo con il suo compagno di club (UC Sampdoria) Roberto Soriano. “Come tutta la squadra non è tanto che giochiamo insieme, abbiamo fatto solo poche partite”, ammette, “Volevamo una rivalsa dopo il Galles e siamo contenti di aver conquistato i tre punti. Testimoniano che il gruppo c’è, ha voglia di far bene e di vincere. Ho segnato un gol importante, lo dedicato a mio zio che purtroppo è mancato poco tempo fa, è una persona alla quale voglio bene e dedico sempre i gol quando li realizzo”.

In alto