UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Zabaleta affonda il Brasile

Mondiali giovanili FIFA: Il capitano dell'Argentina segna nei minuti di recupero, la finale è con la Nigeria.

La finale del Campionato del Mondo FIFA Giovanile sarà Argentina-Nigeria. Nelle semifinali, la formazione sudamericana supera il Brasile campione in carica nei minuti di recupero, mentre la Nigeria si impone sul Marocco per 3-0.

Quattro vittorie a testa
Argentina e Brasile si sfidano allo stadio Galgenwaard di Utrecht dopo aver conquistato rispettivamente quattro vittorie. Nelle 14 edizioni precedenti del torneo, solo cinque volte una delle due formazioni è mancata in finale. Anche se l’ultimo scontro diretto (2001) è terminato in favore dell’Argentina, il Brasile si è aggiudicato il titolo di due anni fa superando la Spagna.

Messi magico
L’Argentina si porta subito in vantaggio. Al 7’, il centrocampista Lionel Messi (FC Barcelona) trova la via in gol e realizza la quarta marcatura in questo torneo. Ma mentre l’incontro sembra volgere a favore dell’undici di Francisco Ferraro, il Brasile pareggia a 15’ dallo scadere con Renato.

Zabaleta in recupero
Al 3’ minuto di recupero, tuttavia, l’Argentina trova il gol della vittoria con il capitano Pablo Zabaleta (terza rete per lui) al termine di un'altra grande azione di Messi sulla sinistra.

Nigeria all’attacco
La seconda semifinale viene disputata allo stadio Parkstad Limburg di Kerkrade. La Nigeria si porta in vantaggio al 34’ con il difensore Taye Taiwo (Olympique de Marseille). Nel secondo tempo, due gol in sei minuti chiudono la partita. La prima rete è opera di Olubayo Adefemi (Hapoel Jerusalem FC) al 70’, mentre la seconda viene realizzata da Chinedu Ogbuke (SFK Lyn Oslo) a 15’ dal termine.

Doppia espulsione
Il Marocco termina l’incontro in nove per l’espulsione di Mouhssine Iajour e Rida Doulyazal negli ultimi 10 minuti. Entrambi i giocatori salteranno la finale per il terzo posto contro il Brasile, in programma sabato a Utrecht.