Guedes chiede conferme

Dopo i due gol nel 4-1 contro l'Olanda, l'attaccante vuole che il Portogallo continui con la stessa grinta per guadagnare un posto in semifinale che manca da ben dieci anni.

Alexandre Guedes (a destra) applaude i tifosi portoghesi
©Sportsfile

Dopo il contributo nell'importante vittoria contro l'Olanda al Campionato Europeo Under 19 UEFA, Alexandre Guedes cerca di spingere il Portogallo verso un posto in semifinale che manca dal 2003.

Le speranze dei lusitani erano appese a un filo dopo la sconfitta di misura contro la Spagna nella prima gara del Gruppo A, ma allo stadio Alytus la squadra di Emílio Peixe ha risposto positivamente. Il colpo di testa di Guedes  al 32' ha coronato una prima mezz'ora di buone manovre offensive; dopo i gol sicurezza di Leandro Silva e Ricardo Horta alla fine del secondo tempo, Guedes  ha firmato il poker all'89'.

"Sono molto contento di aver segnato due gol", commenta l'attaccante dello Sporting Clube de Portugal. Il Ct Peixe è d'accordo: "Sono felice per lui. Nella scorsa partita si era impegnato molto ma non era stato così efficace".

"Abbiamo giocato con lo stesso obiettivo - prosegue Guedes, che ha saltato le qualificazioni -. Siamo rimasti molto uniti e abbiamo lottato fino alla fine per vincere. Non ci aspettavamo una vittoria così ampia, ma a volte il calcio è così".

Dopo il 4-1 di martedì, il Portogallo secondo con tre punti a pari merito con l'Olanda e attende l'ultima sfida contro la Lituania in programma venerdì a Kaunas. "Manca ancora una partita, quindi staremo a vedere - conclude Guedes, la cui squadra ha giocato le semifinali per l'ultima volta 10 anni fa,  quando è arrivata seconda dietro la Spagna -. Quella contro la Lituania non sarà una partita facile e dovremo giocare esattamente come contro l'Olanda. Andiamo avanti così".

In alto