UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Dieci stelline U19 da seguire

UEFA.com passa in rassegna i dieci giocatori che più si sono distinti nelle fasi finali degli Europei UEFA Under 19: i tifosi di Chelsea, Benfica, Liverpool e Barcellona possono ben sperare.

Jerson Cabral (Olanda)
Jerson Cabral (Olanda) ©Sportsfile

UEFA.com passa in rassegna i dieci giocatori che più si sono distinti nelle fasi finali dei Campionati Europei UEFA Under 19.

Jerson Cabral (centrocampista, Olanda)
Messosi in luce nonostante la sfortunata avventura dell'Olanda, l'ala del Feyenoord ha cominciato il torneo sulla fascia sinistra per poi essere dirottato sulla corsia opposta con ottimi risultati. Ha confezionato il cross per il gol-partita di Steven Berghuis contro l'Inghilterra e si è dimostrato particolarmente abile nell'uno contro uno, puntando sul suo sensibile sinistro.

Danilo (centrocampista, Portogallo)
In grande evidenza durante le prime due uscite dei lusitani, il talento dell'SL Benfica ha dimostrato una maturità tattica di gran lunga maggiore rispetto a quella anagrafica. Forte e determinato, è stato la fonte di molti degli attacchi portoghesi e si è mostrato completamente a suo agio nel ruolo di mediano, scalando in difesa ogniqualvolta ce ne fosse bisogno.

Mattia Destro (attaccante, Italia)
A segno otto volte nelle qualificazioni, ma a secco durante le fasi finali nonostante tre conclusioni a rete nei primi dieci minuti della sfida inaugurale dell'Italia contro il Portogallo. Non Sempre supportato a dovere, si è rivelato comunque pericoloso sfruttando fisico e tecnica. Una vera mina vagante per le difese avversarie.

Marco Djuricin (attaccante, Austria)
Terminale primario dell'attacco austriaco, ha fallito cinque occasioni nella sfida contro l'Olanda, ma ha mantenuto il sangue freddo trasformando nel finale il rigore che ha regalato alla squadra la qualificazione per la Coppa del Mondo FIFA Under 20 del prossimo anno.

Antoine Griezmann (attaccante, Francia)
Ultimo arrivato tra le fila transalpine, il giocatore della Real Sociedad de Fútbol ha fatto faville sulla corsia di sinistra, soprattutto nella gara della fase a gironi contro l'Austria, durante la quale ha firmato una doppietta e servito un assist.

Matthew James (centrocampista, Inghilterra)
Uno dei superstiti della squadra che aveva raggiunto la finale lo scorso anno, ha indossato la fascia di capitano dando l'esempio ai compagni con una serie di prestazioni concrete e propositive. Sempre propositivo, ha permesso all'Inghilterra di far valere i propri punti di forza.

Gaël Kakuta (attaccante, Francia)
Il talento del Chelsea FC ha tenuto fede alla propria reputazione, ubriacando gli avversari a suon di dribbling e rivelandosi letale in fase realizzativa nei momenti caldi contro Olanda e Croazia. E' stato uno dei quattro giocatori francesi a partire titolare in tutte le partite e ha confezionato l'assist per il gol-partita di Alexandre Lacazette in finale.

Filip Ozobić (centrocampista, Croazia)
Impalpabile nelle prime due partite, è salito in cattedra nel 5-0 contro il Portogallo, ricoprendo un ruolo importante in occasione di tre dei gol croati e mettendo a segno personalmente il quarto. Funambolico e assai rapido, è stato il giocatore che ha subito più falli nel corso del torneo, complice anche la struttura fisica piuttosto esile.

Daniel Pacheco (centrocampista, Spagna)
Capocannoniere delle fasi finali con quattro reti all'attivo, ha sfruttato la sua abilità nell'inserirsi con effetti devastanti per le difese avversarie. Il giovane talento del Liverpool FC ha messo a segno entrambe le reti contro il Portogallo alla Giornata 2, si è ripetuto tre giorni più tardi contro l'Italia e ha aperto le marcature nella vittoriosa semifinale contro l'Inghilterra.

Thiago Alcántara (centrocampista, Spagna)
Centrocampista difensivo di grande sostanza, si è messo in luce insieme al suo compagno nell'FC Barcelona Oriol Romeu, rivelandosi una pedina fondamentale per la manovra spagnola. Nella semifinale contro l'Inghilterra ha propiziato il gol di Sergio Canales con un pregevole calcio di punizione.