UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Kalitvintsev successo e bollicine

Il Ct ucraino ha vissuto momenti da divo del cinema dopo il trionfo ai Campionati Europei Under 19: "Per festeggiare abbiamo bevuto champagne direttamente dalla coppa, e continuavano a versarne".

Kalitvintsev successo e bollicine
Kalitvintsev successo e bollicine ©UEFA.com

Yuriy Kalitvintsev ha espresso grande soddisfazione per il successo ucraino nell'ottava edizione dei Campionati europei UEFA Under 19 e pur ammettendo che la squadra avreppe potuto giocare meglio, ha anche rivelato che il risultato non avrebbe potuto essere migliore. La sconfitta 2-0 ha invece riportato indietro di cinque settimane Brian Eastick - già membro dello staff dell'Inghilterra Under 21 sconfitta dalla Germania nella finale del torneo svedese -, che pur complimentandosi con i suoi ragazzi ha ammesso che il successo è andato alla squadra più forte.

Yuriy Kalitvintsev, Ct dell'Ucraina
Abbiamo mostrato grande determinazione per tutta la durata del torneo, migliorando costantemente fin dalla prima gara contro la Slovenia. Avevamo fiducia nei nostri mezzi e sapevamo che se fossimo arrivati fino alle semifinali, avremmo avuto una chance di vincere il torneo. Le aspettative dei tifosi ci hanno creato un po' di tensione, ma l'appoggio che abbiamo ricevuto è stato fondamentale. L'Ucraina non gioca certo una finale ogni giorno, ma nonostante un po' di nervosismo inziale e qualche errore, con il passare dei giorni siamo migliorati. Non mi importa che cosa possano pensare gli altri: se commettiamo errori e non giochiamo al massimo, ma riusciamo comunque a vincere, a me va benissimo.

Dopo la partita abbiamo bevuto champagne direttamente dalla coppa. Continuavamo a versarne senza riuscire a riempirla; e pensare che questa è solo una manifestazione giovanile, non riesco a immaginare quanto champagne possa contenere il trofeo riservato a tornei più importanti. Non credo che ci sia stato un giocatore migliore di altri, è stato il gruppo a trionfare. Sono sicuro che questi ragazzi avranno una chance importante nel calcio professionistico.

Brian Eastick, Ct dell'inghilterra
Oggi ha vinto la squadra più forte. I supplementari contro la Francia in semifinale si sono fatti sentire e abbiamo accusato un po' di stanchezza sul campo. Forse ci sarebbe servito un giorno in più per recuperare. Abbiamo subito gol in apertura di gara come ci era già successo nella fase a gironi e questo ci ha fortemente penalizzati. Quando ho parlato cn i ragazzi nell'intervallo sapevo che la squadra non aveva giocato particolarmente bene e speravo che le cose migliorassero nella ripresa, ma sfortunatamente abbiamo preso subito il secondo gol e tutto si è complicato ulteriormente.

Dopo la partita ho rivissuto la stessa amarezza provata in Svezia poche settimane fa, un misto di delusione e stanchezza. In ogni caso, non abbiamo nulla da rimproverarci, semplicemente l'Ucraina è stata più forte. I nostri avversari hanno segnato subito sia nel primo tempo che nella ripresa, caricandosi al massimo, mentre noi abbiamo accusato il colpo fisicamente e mentalmente. Nell'arco del torneo abbiamo dovuto fronteggiare numerosi problemi, ma i ragazzi hanno stretto i denti e sono arrivati comunque in finale. Oggi l'Ucraina è stata più brava di noi e ha meritato la vittoria, perciò merita i nostri complimenti.