UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Azzurrini emozioni e semifinale

Italia - Repubblica ceca 4-3
La squadra di Rocca si qualifica per le semifinali battendo i padroni di casa dopo essersi fatti raggiungere due volte.

Azzurrini emozioni e semifinale
Azzurrini emozioni e semifinale ©Sportsfile

L'Italia si qualifica per le semifinali dei Campionati Europei UEFA Under 19 come prima del Gruppo B battendo i padroni di casa della Repubblica ceca per 4-3 dopo essersi fatta raggiungere per ben due volte.

Necid in forma
Tomáš Necid, capocannoniere del torneo, risponde subito al gol di Andrea Poli nel primo tempo. Jan Morávek fa la stessa cosa con la rete di Giacomo Bonaventura nella ripresa. Gli Azzurrini prendono il largo con il rigore di Alberto Paloschi e il secondo gol personale di Poli e resistono fino al fischio finale anche dopo il terzo gol ceco.

Poli apre le danze
I padroni di casa partono meglio ma al 20' l'Italia passa con una bella azione corale. Stefano Okaka Chuka apre per Paloschi che arriva sul fondo e centra per Poli che insacca da pochi passi. Non c'è neanche il tempo di festeggiare perché la squadra di Jakub Dovalil pareggia immediatamente. Necid controlla bene di petto un lungo calcio di punizione, scambia con Jan Morávek e batte Vincenzo Fiorillo con un bel rasoterra. Il portiere azzurro deve poi intervenire due volte in rapida successione su Lukáš Mareček e su Morávek.

Cambio azzeccato
Durante l'intervallo Francesco Rocca inserisce Bonaventura al posto di Fernando Martin Forestieri ma neanche il Ct azzurro poteva sognare un impatto del genere sulla partita da parte del nuovo entrato. All'11' della ripresa il centrocampista raccoglie un pallone sui 25 metri e lascia partire un rasoterra che riporta avanti gli Azzurrini.

Paloschi decisivo
Ancora una volta l'Italia perde la concentrazione e vede di nuovo sfumare il vantaggio. Necid pesca lo smarcato Petr Reinberk e l'esterno centra per Morávek che mette dentro da pochi passi. Paloschi non ci sta e subisce un fallo in area da Radim Řezník trasformando lui stesso il conseguente calcio di rigore.

Finale emozionante
L'Italia può tirare un sospiro di sollievo quando il pallonetto di Necid finisce fuori e Poli segna il quarto gol battendo con freddezza Tomáš Vaclík sul passaggio filtrante di Okaka Chuka dopo l'espulsione di Andrea Mazzarani. A quattro minuti dalla fine Morávek va ancora a bersaglio e riapre la partita. Stavolta non c'è però tempo per un'ulteriore rimonta.