UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

La Germania supera l'ostacolo Serbia

Serbia - Germania 2-3
Le reti di Anis Ben-Hatira, Max Kruse e Sidney Sam assicurano la sfida in semifinale contro la Grecia.

La Germania affronterà la Grecia nella semifinale del Campionato Europeo UEFA Under 19. Il successo su rimonta per 3-2 contro la Serbia, al termine di una vibrante gara giocata a Pasching, le assicura il primo posto nel Gruppo B.

Emozioni nel finale
Dopo aver racimolato quattro punti nelle prime due partite contro Francia e Russia la squadra di Frank Engel aveva bisogno di un pareggio per passare il turno. Il risultato è stato diverso e i gol di Anis Ben-Hatira e Max Kruse, all’inizio e alla fine della ripresa, hanno cancellato il gol iniziale del capitano della Serbia Miloš Bosančić. L’autogol di Arne Feick ha ristabilito la parità al secondo minuto di recupero, ma Sidney Sam è andato in gol un minuto dopo regalando alla Germania un posto nella semifinale di martedì, mentre gli avversari concludono al terzo posto nel girone.

Cambi obbligati
Entrambe le squadre hanno apportato delle modifiche alle loro formazioni di partenza, con Kim Falkenberg in sostituzione dell’infortunato Daniel Schwaab sulla fascia destra tedesca e il difensore centrale della Serbia Miloš Karišik schierato al posto dell’infortunato Ljubomir Fejsa. La formazione di Zvonko Zivković aveva assoluto bisogno di vincere e dimostra di esserne consapevole partendo con il piede giusto. Al 2’ Bosančić indirizza sul primo palo dal limite dell’area, non lasciando scampo al portiere Martin Männel. Il gol scuote la Germania, che è però priva di quella carica offensiva che aveva messo alle corde la Francia nel primo tempo della partita di mercoledì sera.

Tyrala vicino al gol
L’ottimo Mesut Özil, con già due gol all’attivo nella fase finale, è l’elemento con maggiore iniziativa della Germania nel primo tempo, ma è Sebastian Tyrala che va più vicino al gol. Al 10’ colpisce il palo e poco dopo la mezz’ora si vede respingere sulla linea un colpo di testa che sembrava ormai diretto in rete. Nell’intervallo Engel manda in campo Kruse, più portato al gioco offensivo e già andato a bersaglio nel successo della Germania contro la Russia, al posto del mediano Christian Sauter. Dopo 8’ la Germania perviene al pareggio. Falkenberg scende sulla destra e crossa al centro con Ben-Hatira che è bravo a depositare in rete sul secondo palo.

Kruse non perdona
Bosančić conclude di poco a lato con un tiro spettacolare e Zivković manda in campo Fejsa nel tentativo di riprendere l’iniziativa, ma è la Germania ad andare in gol a 6’ dal termine, quando Tyrala, al termine di un’incontenibile discesa, serve Kruse il quale non fallisce la mira dall’interno dell’area. C’è ancora tempo per assistere all’autogol di Feick e al terzo gol per la Germania ad opera di Sam che dà il via ai festeggiamenti tedeschi.