Il sito ufficiale del calcio europeo

A Malta prevale il gioco offensivo

A Malta prevale il gioco offensivo

©Domenic Aquilina

Malta ha avuto i suoi buoni momenti

Dopo due giornate, il numero totale di gol segnati al Campionato Europeo Under 17 UEFA ha già superato quello dell'edizione precedente, per arrivare quasi al doppio alla fine del torneo.

Anche i padroni di casa sfoggiano un atteggiamento offensivo che sarà il leitmotiv di tutto l'Europeo. Nonostante le pesanti sconfitte, la squadra di Sergio Sedano offre un gioco fluido e votato all'attacco, minato soltanto dai cali di concentrazione in difesa. Il torneo di Malta potrebbe riassumersi nella seconda partita contro l'Olanda: dopo aver mancato l'occasione che l'avrebbe portata sul 3-4, la squadra subisce immediatamente un gol degli avversari, che alla fine si impongono 5-2 e raggiungono la semifinale.

Nella prima gara, i tulipani avevano vinto 3-2 contro la Turchia, in vantaggio con Hakan Tecimer ma affondata da tre gol nel secondo tempo. I turchi perdono anche tre giorni dopo contro l'Inghilterra di John Peacock. Stavolta, però, tutto viene complicato dall'espulsione di Hasan Özkan alla fine del primo tempo e tre reti inglesi nella ripresa condannano gli avversari a un'uscita prematura.

I giocatori si abbracciano dopo la finale

All'ultima giornata, dopo aver chiuso il primo tempo contro Malta sullo 0-0, la Turchia segna quattro gol nella ripresa. Contemporaneamente, Inghilterra e Olanda fanno un po' di turnover perché sono già qualificate. La squadra di Maarten Stekelenburg appare più solida e vince 2-0 con i gol di Calvin Verdonk e Danny van der Moot.

Il Gruppo B è decisamente più combattuto, ma non per il Portogallo. La squadra di Emilio Peixe difende con lucidità e mette costantemente alla prova la Scozia e la Svizzera, vincendo rispettivamente 2-0 e 1-0 e qualificandosi per le semifinali con una giornata di anticipo.

La lotta per il secondo posto rimane aperta. La Germania affronta la Svizzera e si porta sull'1-0, ma poi sbaglia un rigore e viene raggiunta da una squadra in 10 uomini. Stesso copione contro la Scozia: nonostante i 21 tiri a rete contro i 6 degli avversari, solo tre finiscono nello specchio, ma a inizio ripresa Scott Wright infligge ai tedeschi il colpo del KO.

Alla Scozia basta un pareggio contro la Svizzera, che però si porta in vantaggio. Passando al 4-4-2 nella ripresa, la formazione di Scott Gemmill segna tre gol e manda gli svizzeri a casa, rendendo irrilevante il risultato tra Portogallo e Germania (1-0).

©Domenic Aquilina

Dominic Solanke esulta dopo un gol

Imbattuto (e senza subire gol), il Portogallo gioca un ottimo primo tempo nella semifinale contro l'Inghilterra ma colpisce tre pali. Il discorsetto di Peacock nell'intervallo riporta in vita gli inglesi. Su un lungo passaggio di Taylor Moore, Dominic Solanke controlla di sinistro e, con la stessa bravura, segna di destro. Quindi, Patrick Roberts conclude uno slalom personale insaccando sul secondo palo.

L'altra semifinale viene decisa da due gol in 4' dell'Olanda contro la Scozia. Altri tre gol nel secondo tempo suggellano una vittoria eclatante per una squadra che si dimostra ben più matura dei suoi anni in tutti i reparti. Dunque, sembrano esserci tutte le premesse giuste per la finale di sei giorni dopo contro l'Inghilterra.

https://it.uefa.com/under17/season=2014/technical-report/road-to-the-final/index.html#a+malta+prevale+gioco+offensivo