Il sito ufficiale del calcio europeo

Introduzione

Introduzione
Relazione tecnica

Introduzione

Nel 2012, le fasi finali dei Campionati Europei UEFA Under 17 hanno avuto per protagoniste solo tre squadre che avevano preso parte alla precedente edizione del torneo. L'edizione di quest'estate ha ulteriormente accentuato questa tendenza, tanto che nessuna delle otto finaliste del 2012 figurava ai nastri di partenza. Grandi assenti l'Inghilterra, la Francia, la Germania, il Portogallo e la Spagna, tutte vincitrici in passato, oltre all'Olanda, vittoriosa in due edizioni consecutive.

Un'assenza, quella delle grandi storiche, ancora più significativa se si pensa che il torneo fungeva anche da qualificazione per la Coppa del Mondo FIFA Under 17, in programma tra ottobre e novembre negli Emirati Arabi Uniti. Le prime tre classificate di ciascun raggruppamento hanno staccato il biglietto per il Mondiale e l'onore è toccato ad Austria, Croazia, Italia, Russia, Slovacchia e Svezia.

Le fasi finali 2013 sono state ospitate per la prima volta dalla Slovacchia da domenica cinque maggio a venerdì 17 maggio. Le 12 gare della fase a gironi si sono disputate in quattro sedi. Le sfide del Gruppo A hanno avuto luogo a Zilina e Dubnica nad Vahom, quelle del Gruppo B a Niitra e Zlate Moravce. Considerati i 220 km di distanza fra le sedi di gara, le squadre dei due raggruppamenti hanno avuto pochi contatti tra loro.

La capienza degli impianti variava dai 3.300 posti fino ai 10.831 dell'MŠK Žilina Stadium, sede della finale e delle due semifinali. Le gare si sono disputate tra le 14.30 e le 19.30CET e le temperature non sono state un fattore condizionante. I 4.312 spettatori che hanno assistito alla finale tra Italia e Russia hanno portato a 43.757 le presenze complessive sugli spalti nel corso del torneo, mentre la seconda gara disputata dalla Slovacchia, quella contro la Svizzera, ha fatto segnare il record di pubblico con 8.327 spettatori. Nove delle 15 gare complessive, comprese le due semifinali e la finale, sono state trasmesse in tutta Europa da Eurosport.

Sei arbitri e otto assistenti provenienti da paesi non impegnati nelle fasi finali hanno fatto il loro esordio in finali UEFA, insieme a due arbitri slovacchi che hanno svolto il ruolo di quarti ufficiali. Come di consuetudine negli ultimi anni, l'agenda del torneo prevedeva incontri informativi sui pericoli derivanti dal doping e delle combine, pensati specificamente per giocatori alla prima esperienza in un torneo internazionale.

https://it.uefa.com/under17/season=2013/technical-report/index.html#introduzione