Si torna a giocare: la UEFA si sta preparando per un ritorno alle sue competizioni d'elite nella massima sicurezza.

Maggiori informazioni >

Cerri e Mitryushkin faccia a faccia

Sciacca il ritardatario, Tuttino sempre davanti allo specchio, Bonazzoli e Tibolla re del biliardo. I capitani di Italia e Russia parlano con UEFA.com dei loro compagni in vista della finale di venerdì.

Alberto Cerri e Anton Mitryushkin
Alberto Cerri e Anton Mitryushkin ©Sportsfile

Uno tra Alberto Cerri e Anton Mitryushkin solleverà il trofeo degli Europei UEFA Under 17 dopo la finale tra Italia e Russia in programma venerdì in Slovacchia. I due capitani, ormai a 80 minuti dalla gloria, parlano delle rispettive squadre con UEFA.com durante una sfida a biliardino. 

UEFA.com: Chi è il compagno di squadra che fa più scherzi?

Alberto Cerri: Probabilmente i più divertenti sono [Mario] Pugliese e [Gennaro] Tutino. Direi che a tutti noi piace scherzare, ma loro sono forse quelli che spiccano.
 Anton Mitryushkin: Direi Dzhamal [Khodzhaniyazov]. Lui e Aleksei Grechkin [che ha saltato il torneo per infortunio] sono i più divertenti.

UEFA.com: Chi ha il tiro più forte?

Cerri: Credo il sinistro di [Federico] Bonazzoli, o forse [Federico] Dimarco, entrambi nati nel 1997. Anche il mio tiro è abbastanza potente.
 Mitryushkin: Il nostro secondo portiere, Aleksei Kuznetsov.

UEFA.com: Chi è il re dei giochi da ritiro?

Cerri: Raramente partecipo ma so che [Giacomo] Sciacca e [Elio] Capradossi si sfidano sempre a FIFA. So che Capradossi ha vinto stamattina. A biliardo Bonazzoli e [Alberto] Tibolla giocano sempre l’uno contro l’altro. Sono sempre lì.
 Mitryushkin: A dire la verità non lo so, io non gioco. Molti miei compagni giocano a ping-pong e la rivalità è molto seria. Ma non so chi è il campione.

UEFA.com: Chi si occupa della musica pre-partita nello spogliatoio?

Cerri: Ci accordiamo tutti sulla musica da sentire. Qualcuno mette della musica sul suo cellulare e alla fine ascoltiamo quasi sempre le stesse canzoni.
 Mitryushkin: E’ Aleksandr Dovbnya, organizza tutto lui.

UEFA.com: Chi arriva sempre in ritardo?

Cerri: Sciacca. Solo lui. E’ sempre lui quello che dobbiamo aspettare.
 Mitryushkin: Succede un po’ a tutti, ma non c’è un ‘eroe’ fisso.

UEFA.com: Chi ha la superstizione più strana?

Cerri: Diversi di noi sono superstiziosi, c’è chi prega prima di scendere in campo, o chi si lega qualcosa al polso, forse per coprire qualche piccolo braccialetto.
 Mitryushkin: Non lo so. Credo sia abbastanza personale e nessuno ne parla molto.

UEFA.com: Chi è il più rumoroso, e il più silenzioso?

Cerri: Pugliese è il più rumoroso. Anche io sono abbastanza vivace. Sciacca è il più rilassato, lui e [Simone] Scuffet.
 Mitryushkin: Il più calmo è sicuramente Denis Yakuba, è molto timido anche se in campo è il contrario. E’ difficile dire chi è il più rumoroso, quasi tutti siamo molto vivaci.

UEFA.com: Chi ha più successo con le ragazze?

Cerri: Lo faccio contento e dico Tutino!
 Mitryushkin: Credo che i giocatori sono sempre sotto i riflettori, quindi sono tutti popolari tra le ragazze. Buona forma fisica e stile di vita salutare, anche questo aiuta.

UEFA.com: Quale giocatore passa più tempo davanti allo specchio?

Cerri: Tutino sicuramente! E’ in camera con me ed è sempre lì!
 Mitryushkin: Beh, abbiamo qualche compagno a cui importa molto del look. Anche se non in modo eccessivo. Ovviamente non faccio i nomi.

In alto