UEFA.com funziona meglio su altri browser
Per la migliore esperienza possibile, consigliamo Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Meléndez applaude la Spagna

Il Ct spagnolo Ginés Meléndez definisce meritata la vittoria della sua squadra nella semifinale dell’Europeo Under 17 contro la Turchia, che recrimina per alcuni errori in momenti chiave della sfida.

Meléndez applaude la Spagna
Meléndez applaude la Spagna ©Sportsfile

Il Ct della Spagna Ginés Meléndez non ha dubbi sul fatto che la sua squadra abbia meritato di vincere la semifinale del Campionato Europeo Under 17 UEFA contro la Turchia. Dopo essersi fatta raggiungere, la Spagna ha messo al sicuro il successo grazie a una doppietta di Paco, quando la Turchia era già rimasta in inferiorità per l’espulsione di Erhal Kartal. Meléndez si prepara adesso alla riedizione della vittoriosa finale del 2007 contro l’Inghilterra, quando era il vice di Juan Santisteban. Per contro, il Ct turco Abdullah Ercan recrimina per alcuni “errori nei momenti chiave”.

Ginés Meléndez, Ct della Spagna
Mi complimento con l’Inghilterra e la Spagna per aver raggiunto la finale, e ringrazio i giocatori e la delegazione della Turchia. La gara è stata dominata dalla Spagna fin dall’inizio. Dopo il pareggio della Turchia si è fatta più equilibrata, ma la sostituzione [di Pablo per Jorge Ortí] ha ristabilito le distanze. La Turchia è stata brava a rimanere in partita anche in dieci.

Grazie al cambio siamo riusciti a dominare sulle fasce. La squadra si affida molto ai gol di Paco, ma è il lavoro del gruppo che conta. Ritroviamo un’Inghilterra ancora più forte dopo la finale del 2007. Non sarà facile, ma faremo di tutto per vincere. Loro ci sono superiori sul piano fisico, ma noi abbiamo altre qualità. Adesso godiamoci questo successo e domenica si vedrà.

Abdullah Ercan, Ct della Turchia
Abbiamo giocato un primo tempo deludente. Nella ripresa siamo partiti con l’intenzione di esercitare una maggiore pressione e ci siamo riusciti. Dopo il pareggio, quando pensavo a un cambio, è arrivata l’espulsione. Abbiamo provato a gestire la gara, ma un errore ci è costato un altro gol. Dopo il rigore la gara era segnata. Ci hanno condannato degli errori in momenti cruciali. Abbiamo fatto una buona esperienza, peccato non aver raggiunto la finale. La Spagna è una squadra molto tecnica, difficile da contrastare in inferiorità.

Sono complessivamente soddisfatto. Era difficile fare meglio di così perché abbiamo delle carenze di organico. Ho avuto poco tempo per allestire la squadra e provare nuovi giocatori in alcune zone del campo.